Smartworking: quali piattaforme di calling utilizzare

Lo smartworking fa la sua comparsa nell’ordinamento italiano con la legge 81 del 2017 che riguarda le misure di tutela per il lavoro autonomo non imprenditoriale e per l’incentivazione alla flessibilità di quello subordinato. Oggi è la modalità di lavoro scelta dalla maggior parte delle aziende che, per contrastare l’aumento dei contagi a causa del Covid-19hanno scelto il lavoro agile, quello svolto da casa. Ma quali sono le piattaforme di calling più utilizzate? Ora lo scopriamo insieme a voi e chissà, forse ne riconoscerete qualcuna.

Non perderti: Smartworking: i meme più divertenti durante il coronavirus

Smartworking: elenco delle piattaforme di calling più utilizzate

Lo smartworking non può esistere se non è supportato da delle specifiche piattaforme di calling; quelle più utilizzate sono:

  1. Cisco Webex Meetings: È una piattaforma che permette di organizzare riunioni online e video conferenze, registrarle e conservare l’audio;
  2. G-Suite: Si tratta di una suite che ingloba software e strumenti di produttività e collaboration, tra cui Gmail, Google Drive, Google Hangouts, Google Calendar e Documenti;
  3. Microsoft Teams: È una piattaforma unificata di comunicazione e collaborazione che combina chat, videoconferenze, integrazione di applicazioni e archiviazione di file;
  4. MindMeister: È un tool pensato per fare brainstorming e generare mappe mentali;
  5. Miro: Si tratta di una piattaforma che mette a disposizione una lavagna virtuale interattiva per attività di brainstorming e costruzione di mappe mentali.

Smartworking e le piattaforme di calling: come usarle

Infine vi vogliamo dare qualche dritta su come usare queste piattaforme che vi accompagneranno in tutti il periodo di lavoro in smartworking. Innanzitutto alcune possono essere scaricate gratuitamente, per altre è consigliabile avere maggiori informazioni. Si tratta di piattaforme molto intuitive che vi accompagnano, passo passo, nelle azioni da svolgere; non potete sbagliare, premuratevi solo di avere nei vostri pc una videocamera e un microfono che funzionino.

Leggi anche: