Arati Saha è stata una nuotatrice di fondo. Oggi sarebbe stato il suo 80esimo compleanno, e per celebrare tale ricorrerenza Google ha deciso di dedicarle un doodle, ai quali il motore di ricerca ricorre spesso per onorare eventi speciali.

Chi è Arati Saha

Arati Saha nasce il 24 settembre del 1940 a Calcutta, e fin da piccola si rivela essere un vero prodigio nel nuoto. Il motivo per il quale è passata alla storia sta nel fatto di essere stata la prima donna di nazionalità asiatica ad avere attraversato – naturalmente a nuoto – il Canale della Manica.

Il doodle di Google a lei dedicato raffigura il percorso di ben 67 km – da Capo Gris Nez in Francia fino a Sandgate in Inghilterra – che la nuotatrice indiana ha effettuato il 29 settembre del 1959. Ulteriore successo (paragonabile alla scalata dell’Everest) che è andato ad aggiungersi, così, ai grandi traguardi raggiunti durante la sua breve vita. In realtà si trattò del secondo tentativo: il primo, provato a 18 anni, fallì.

Arati Saha, le cause della morte

Nel 1959 si è unita in matrimonio con il dottor Arun Gupta, suo manager. Dalla loro unione è nata una figlia, chiamata Archana. In quanto alla sua vita lavorativa, è stata impiegata nella ferrovia del Bengala Nagpur.

Il 4 agosto del 1994 è stata ricoverata in una casa di cura a Calcutta a causa di ittero ed encefalite. Dopo 19 giorni di agonia è morta prematuramente il 23 agosto, a soli 54 anni.

Leggi anche: