Si scrive cieco o ceco?

Tra i mille dubbi e gli errori grammaticali che giornalmente facciamo non rimane fuori, anzi, è anche fra i più frequenti, capire quale sia la forma corretta fra cieco e ceco. Ancora una volta, ancora, potremmo dire, per l’ennesima volta, ci facciamo condizionare dalla pronuncia, dalla lingua parlata, in cui delle volte aggiungiamo qualche vocale e delle volte l’esiliamo, così da scrivere come parliamo, e in questo caso, come in tantissimi altri casi, in modo errato. In questo breve e conciso articolo ora cercheremo di dare una spiegazione utile da potervi chiarire le idee e quindi evitare di compiere degli errori che potrebbero trasformarsi in “orrori”.

Cieco o ceco: la forma corretta

Il primo termine cieco con la –i indica una persona non vedente, il secondo, ceco senza la –i, indica un abitante della Repubblica Ceca. Quindi da questo si può capire che il termine cambia in base al senso che dobbiamo attribuire a quest’ultimo. Se dobbiamo indicare una persona affetta da cecità dovremmo quindi scrivere “Cieco”, invece se vogliamo indicare un cittadino della Repubblica Ceca dovremmo eliminare la “I” , e quindi diventerà “Ceco”. Esempio:

  • L’amore è cieco.
  • William è il mio amico ceco.

Cieco o Ceco: frasi ed esempi

Visto che è molto facile confondersi su questi due termini, visto che il loro significato dipende da come sono scritti faremo degli esempi per approfondire la spiegazione. Ecco delle frasi e degli esempi che vi faranno capire ancor di più in che modo e quando vanno utilizzate le parole in base a cosa bisogna indicare.

Esempi con Cieco:

  • Anche un cieco può avere il dono di vedere molto lontano.
  • E’ talmente cieco che non si è accorto di quanto la ragazza lo ama.
  • Sbagliammo strada e finimmo con l’auto in un vicolo cieco.
  • Sul set cinematografico del film “Una canzone per il paradiso”, Rino ha interpretato il ruolo del cieco.

Esempi con Ceco:

  • Quel ragazzo ceco appartiene ad un popolo slavo occidentale.
  • Nel ristorante cinese conobbi un ceco simpaticissimo.
  • Nella città di Praga esiste un museo del cubismo ceco.
  • Non ricordo fosse ceco, pensavo, invece, slovacco!

Non perderti: Come fare un buon tema: 19 errori di ortografia da evitare