Sono tantissimi i ragazzi che ogni anno prima di cimentarsi nell’esame della patente di guida B decidono di tentare con l’AM, che si può sostenere già a partire dai 14 anni e che riguarda i motorini e le macchinette. Riguarda più precisamente i quadricicli leggeri o i motorini con una cilindrata pari o inferiore a 50 cc (non devono superare, per costruzione, i 45 km/h di velocità).

Per conseguire la Patente AM dovrai aver raggiunto il giusto limite d’età e soprattutto aver fatto il corretto numero di lezioni di teoria e di pratica. Quando avrai acquisito tutti questi requisiti potrai sostenere l’esame di teoria. Se lo superi, riceverai il Foglio Rosa, che ha validità sei mesi e ti servirà per fare le lezioni di pratica prima di sostenere l’esame finale.

L’esame di teoria della patente AM è costituito da 30 domande in cui dovrai stabilire se ciò che ti viene proposto è vero o falso. Avrai a disposizione 25 minuti e la possibilità di fare al massimo 3 errori.

Gli argomenti dell’esame della teoria della patente AM sono:

  • segnali di pericolo e segnali di precedenza;
  • segnali di obbligo;
  • segnali di divieto;
  • segnali di indicazione e pannelli integrativi;
  • norme di precedenza e comportamento;
  • segnali luminosi e orizzontali;
  • fermata, sosta e definizioni stradali;
  • elementi del ciclomotore e loro uso;
  • cause di incidenti e comportamenti dopo gli incidenti, assicurazione;
  • comportamenti alla guida del ciclomotore e uso del casco;
  • rispetto della vita e comportamento solidale;
  • elementari conoscenze sul funzionamento dei ciclomotori in caso di emergenza.

Esame della patente AM 2022: com'è strutturato?

Esame della patente AM 2022: in cosa consiste la pratica?

Oltre all’esame della teoria, di cui ti abbiamo appena parlato dovrai sostenere un esame di pratica della patente AM. Potrai esercitarti una volta acquisito il foglio rosa in seguito all’esame di teoria. Quando ti sentirai pronto potrai procedere con l’iscrizione alla pratica che sarà divisa in due parti:

  • Dovrai provare alcune manovre, che svolgerai in un’area appositamente attrezzata: manovre diverse a seconda che la prova sia fatta per il motorino o la macchinetta. (In questo caso è bene che tu sappia che tu sarai l’unico alla guida);
  • Alla seconda prova potrai accedere solo se avrai superato la prima e consisterà nella gestione del traffico. Non sarai solo ma accompagnato da un’istruttore che avrà il compito di capire come te la caverai materialmente su strada.

Se supererai entrambe le prove ti verrà rilasciato il patentino e sarai libero di utilizzare il mezzo che hai scelto.