Esame di stato abolito per le professioni sanitarie: le novità

Esami di stato aboliti? Sì, ma solo per le professioni sanitarie. La riforma in discussione nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) riguarda solo medici, farmacisti, veterinari, odontoiatri e psicologi. Gli altri esami di stato restano perciò validi per gli avvocati, i notai, i commercialisti e gli ingegneri. Il disegno di legge ha cominciato il suo iter in Commissione alla Camera lo scorso 12 aprile scorso e dovrebbe arrivare in discussione entro il 4 maggio. “Preciso che l’ipotesi di lauree idonee da sole a far conseguire abilitazioni professionali non trova applicazione né per gli avvocati né per altre categorie professionali come i commercialisti, gli ingegneri e i notai. Si tratta, infatti, di percorsi professionali che, per specificità, sono esclusi da tali eventuali ipotesi”, ha dichiarato Francesco Paolo Sisto, sottosegretario alla Giustizia.

Esame di stato abolito per le professioni sanitarie: cosa cambia

Esame di stato abolito per le professioni sanitarie: cosa cambia

Con l’entrata in vigore di questa norma, si prevede che il tirocinio pratico-valutativo obbligatorio sia svolto all’interno dei corsi di laurea e che, di conseguenza, l’esame conclusivo del corso di studi divenga anche la sede nella quale fare l’esame di Stato di abilitazione all’esercizio della professione. “La conclusione del disegno di legge sulle lauree abilitanti — ha concluso la ministra dell’Università e della Ricerca Cristina Messa — si avrà entro l’anno per impegno del governo, confido possa trovarsi ampia convergenza forze politica”.

Leggi anche:

Lauree già abilitanti: ecco quali sono

Alcune lauree sono già sufficienti per poter accedere all’esercizio di alcune professioni che, fino a non molto tempo fa, prevedevano un ulteriore esame. Per poter accedere alla professione direttamente è necessario avere acquisito i crediti necessari attraverso il tirocinio svolto durante il corso di studi. Sono già abilitanti:

  • Le lauree magistrali a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria per l’abilitazione all’esercizio delle professioni in odontoiatria
  • Le lauree magistrali a ciclo unico in Farmacia e farmacia industriale per l’abilitazione all’esercizio della professione di farmacista
  • Le lauree magistrali a ciclo unico in Medicina veterinaria per l’abilitazione all’esercizio alla professione di veterinario
  • Le lauree magistrali a ciclo unico in Psicologia per l’abilitazione all’esercizio alla professione di psicologo
  • Le lauree professionalizzanti in professioni tecniche per l’edilizia e il territorio (geometra laureato)
  • Le lauree professionalizzanti in professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali (agrario laureato)
  • Le lauree professionalizzanti in professioni tecniche industriali (perito industriale laureato).