Amanti della lingua inglese all’appello! Oggi si parla di IELTS, un esame pensato per chi ha intenzione di studiare o lavorare all’estero con l’idioma anglofono. L’International English Language Testing System è riconosciuto in Gran Bretagna, Canada, Irlanda, Australia, Nuova Zelanda, Sudafrica e Usa. Lo puoi sostenere anche in Italia con IDP Education e British Council.

Puoi farlo in due modi, a seconda del motivo per cui lo stai sostenendo:

  • Academic: perfetto per chi vuole iscriversi ad un’università straniera o ad un master all’estero. Le prove di Reading e writing saranno più complesse per permetterti di dimostrare che sei in grado non solo di relazionarti in lingua inglese ma anche di apprendere nuovi concetti;
  • General Training: perfetto se la lingua inglese ti serve per scopi lavorativi o se comunque vuoi spostarti all’estero. Ci sono delle piccole variazioni idiomatiche a seconda del Paese per cui lo fai.

Le prove Academic si basano sulla lettura di grafici e tabelle, mentre per la versione General Training su trafiletti di giornale e parti di libri o brochure informative; per cui tra l’uno e l’altro ci sono dei cambiamenti abbastanza evidenti.

IELTS: tutte le informazioni che ti servono

IELTS: tutte le informazioni che ti servono

Tutti gli esami di dividono in 4 moduli:

  • Listening: avrai 40 minuti per ascoltare una registrazione di circa 30 minuti, una volta soltanto, comprendente quattro dialoghi in ordine crescente di difficoltà e rispondere alle domande in merito. I 10 minuti restanti ti serviranno per fare mente locale e correggere. La prova di listening è identica sia per l’Academic che per il General Training.
  • Reading: hai un’ora per leggere vari testi e rispondere alle domande, compilando schemi e stilando riassunti. Qui ci sono delle variazioni tra Academic e General Training.
  • Writing: anche qui avrai un’ora per scrivere due diversi testi, uno per ogni richiesta e anche in questo caso ci saranno delle differenze a seconda dello scopo per cui stai sostenendo l’esame.
  • Speaking: una conversazione veloce tra i 12 e i 15 minuti. Dovrai rispondere direttamente alle domande dell’esaminatore su temi generici. Dovrai concentrarti sul linguaggio da usare.

I risultati ti verranno poi consegnati dopo 2 settimane e ti arriveranno direttamente a casa (saranno disponibili anche online ma più avanti nel tempo). La media dei quattro voti sarà il punteggio finale dell’esame. Solitamente, un punteggio 4 è il minimo ai fini dell’immigrazione, dal 6 al 7,5 per l’iscrizione ad un’università e per l’iscrizione ad un master universitario. Ora che hai tutte le informazioni non ti resta che iniziare a studiare!