Madame Butterfly: la tragedia giapponese di Giacomo Puccini

Madame Butterfly è un’opera in tre atti di Giacomo Puccini definita una ‘tragedia giapponese’ per l’ambientazione e i minuziosi riferimenti al mondo orientale. L’opera si basa sull’opera omonima del commediografo statunitense David Belasco, a sua volta ispirato da un racconto di John Luther Long e dal romanzo “Madame Chrysanthème” di Pierre Loti. La prima ebbe luogo il 17 febbraio 1904 presso il “Teatro della Scala” di Milano senza ottenere nessun successo: per questo motivo Puccini effettuò una revisione dell’opera eliminando alcuni numeri musicali trascurabili e modificando alcune scene.

Leggi anche:

Madame Butterfly: trama e riassunto atti

La storia raccontata in Madame Butterfly è ambientata all’inizio del XX secolo a Nagasaki, in Giappone. L’opera, che inizialmente era divisa in due parti, dopo la revisione di Puccini si compose di tre atti:

Atto I

Il tenente della marina degli Stati Uniti Pinkerton sposa Cio-Cio-San, una geisha quindicenne che dopo le nozze si fa chiamare Madame Butterfly. L’uomo decide di andare all’altare solo per vanità e spirito d’avventura, sapendo che secondo la legge giapponese ha il diritto di ripudiare la donna in qualsiasi momento, mentre la moglie è molto innamorata nonostante la disapprovazione dello zio Bonzo.

Atto II

Subito dopo le nozze Pinkerton abbandona Madame Butterfly e torna in patria, ma lei continua ad essere fiduciosa del fatto che suo marito tornerà in primavera. Nel frattempo il tenente si risposa con l’americana Kate mentre Butterfly continua ad essergli fedele arrivando a mostrare al console Sharpless il figlio nato dalla loro relazione. L’atto si chiude con Pinkerton che ritorna a Nagasaki insieme alla nuova moglie e la geisha che ordina all’ancella Suzuki di preparare la casa al meglio per accogliere l’uomo.

Atto III

Pinkerton, dopo aver saputo di avere un figlio da Butterfly, si reca dalla donna solo con l’intenzione di prendere il bambino e portarlo con sé in America. Solo a questo punto la geisha apre gli occhi sulla tragica realtà così, dopo aver dato un ultimo abbraccio al figlio, seguendo un’antica usanza giapponese si toglie la vita con un pugnale cerimoniale donatole dal padre.

Madame Butterfly; libretto e ruoli musicali

Madame Butterfly è un’opera lirica di Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. I ruoli musicali dei personaggi principali sono i seguenti:

  • Madama Butterfly (Cio-Cio-San): soprano
  • B.F. Pinkerton, tenente della marina degli Stati Uniti: tenore
  • Suzuki, ancella di Cio-Cio-San: mezzosoprano
  • Sharpless, console degli Stati Uniti a Nagasaki: baritono
  • Lo zio Bonzo: basso