Scuola e didattica ai tempi del Covid

Nei mesi difficili dell’emergenza sanitaria in Italia la scuola non si è fermata, seppure con molti problemi: il mondo dell’educazione ha continuato così l’impegno di aggiungere nuovi metodi didattici per avvicinare le nuove generazioni alle tematiche del futuro e per creare nuove opportunità di apprendimento e informazione. Junior Achievement Italia con Gruppo Mediobanca ha portato avanti l’iniziativa “Crescere che impresa!“, programma di educazione dedicato alle scuole medie, che mixa la didattica classica con lezioni su temi economici, tecnologici e del digitale.

Scuola e didattica innovativa: l'Educazione finanziaria delle nuove generazioni

OttobreEdufin2020, il mese per l’educazione finanziaria

In occasione di #OttobreEdufin2020, il mese per l’educazione finanziaria, Junior Achievement Italia e Gruppo Mediobanca hanno organizzato un evento digitale dal titolo “L’Educazione finanziaria delle nuove generazioni: storie e imprese (stra)ordinarie – Come aiutare a crescere cittadini consapevoli ai tempi della pandemia“, andato in scena martedì 20 ottobre alle ore 12:00 con rappresentanti del mondo delle Istituzioni, dell’università, dell’impresa, della finanza, della cultura e del sociale, della famiglia.

“L’emergenza che stiamo vivendo ci ha spinto a interrogarci su come potevamo continuare a rimanere accanto agli studenti anche in questa fase di incertezza e sulle nuove modalità di insegnamento, per questo come Junior Achievement Italia abbiamo deciso di rafforzare la nostra offerta didattica digitale mettendo a disposizione di insegnanti e studenti kit e piattaforme per svolgere le lezioni anche a distanza, così da garantire continuità e una proposta formativa di elevata qualità. Ancora di più oggi, in un momento così delicato, crediamo sia importante continuare a dotare gli studenti degli strumenti per affrontare le sfide sempre più complesse della nostra società”, ha raccontato Miriam Cresta, CEO di Junior Achievement Italia.

Orientamento all’economia e alla finanza

Uno studio commissionato dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria (Comitato Edufin) ha svelato che avere solide conoscenze finanziarie può fare la differenza: il 63 per cento degli intervistati con un basso livello di cultura finanziaria fa sapere di arrivare con difficoltà alla fine del mese contro il 43,8 per cento di quelli che dicono di avere grandi conoscenze finanziarie.

“Il nostro sostegno a Crescere che impresa! deriva dalla forte volontà di offrire un contributo alle scuole presenti nelle comunità locali dove JA opera, mettendo a disposizione materiali didattici innovativi e supportando lo sviluppo dell’alfabetizzazione finanziaria nel mondo della scuola, grazie anche alla digitalizzazione degli strumenti. La partecipazione a questo progetto ci permette di promuovere all’interno della nostra organizzazione il volontariato aziendale, attività che continueremo a supportare anche a distanza avvalendoci della tecnologia”, ha concluso Olimpia Di Venuta, Head of Internal Communication & Employee Engagement Mediobanca.