Tycoon è uno dei tantissimi termini stranieri che vengono utilizzati anche nella lingua italiana. Pur essendo stato preso in prestito dall’inglese però, non è di uso così comune in Italia e spesso non se ne conosce il reale significato. Probabilmente avete sentito associare questo termine all’attuale presidente americano Donald Trump.

Ma cosa significa tycoon e come si pronuncia esattamente? Scopriamone di più.

Origine e significato di tycoon

Il significato del termine tycoon indica principalmente un magnate, ovvero una personalità che svolge attività di impresa di un certo livello (ecco perché il miliardario Donald Trump viene definito tale). Può trattarsi di un grande banchiere, di un grande industriale…. sta di fatto che il tycoon è in genere un magnate dell’economia e dell’industria.

La parola tycoon deriva, tra l’altro, dal termine giapponese taikun, parola composta che significa grande dominatore. Se pensiamo ad alcuni grandi dominatori del mercato mondiale, oltre a Donald Trump, potrebbero essere citati Rupert Murdoch, Michael Bloomberg e, se guardiamo in casa nostra, Silvio Berlusconi, tanto per rendere l’idea.

Pronuncia di tycoon

Come spesso accade con numerosi termini stranieri che entrano prepotentemente a far parte del nostro linguaggio quotidiano, anche tycoon crea non pochi dubbi in quanto alla sua pronuncia.

Quella corretta della parola inglese tycoon, che dal punto di vista grammaticale è un sostantivo, è /taɪˈkuːn/ che si pronuncia esattamente taicun.

Sinonimi di tycoon

Sinonimi di tycoon possono essere considerati, dunque: capitalista, capitano d’industria, gran finanziere, magnate o, in senso lato, persona influente, personalità, autorità, “pezzo grosso”. In inglese, invece, big businessman.

Leggi anche: