Tesina: Scientifica[br] Di: Maria Elena M. [br] Tipo Scuola: Liceo Classico [br][br] [b]Abstract:[/b] [br]Il termine amianto o asbesto, deriva dal greco amiantos che significa immacolato ma anche incorruttibile, perpetuo, inestinguibile, viene usato per identificare una serie di minerali presenti in natura e caratterizzati dalla proprietà di sfaldarsi quasi all’infinito producendo fibre elastiche e molto resistenti alla trazione. In particolar modo l’amianto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso appartenente alla classe chimica dei silicati e alle serie mineralogiche del serpentino e degli anfiboli. E’ presente in natura in diverse parti del globo terrestre e si ottiene facilmente dalla roccia madre dopo macinazione e arricchimento, in genere in miniere a cielo aperto(le cosiddette cave). Per la normativa italiana sotto il nome di amianto sono compresi 6 composti distinti in due grandi gruppi: · gli ANFIBOLI (silicati di calcio e magnesio), i quali comprendono: la Crocidolite (amianto blu) l’Amosite (amianto bruno) l’Antofillite l’Actinolite la Tremolite · il SERPENTINO (silicati di magnesio), il quale comprende: il Crisotilo (amianto bianco)