Tesina di Maturità sull’Universo e il Telescopio Spaziale Hubble

Noi dobbiamo la nostra immagine moderna dell’universo all’astronomo americano Edwin Hubble, il cui lavoro si può ricondurre a due punti essenziali:

  • Nel 1924 dimostrò che la Via Lattea non era l’unica galassia esistente.
  • Negli anni seguenti dimostrò che TUTTE le galassie sono in continuo allontanamento, basandosi sulle osservazioni dei loro spettri.
  • L’Esistenza di altre galassie.

Nel 1923/1924 Hubble scoprì che molte delle macchie sfuocate di luce, chiamate nebulose, erano in realtà galassie situate a una grandissima distanza da noi e separate tra loro da immensi tratti di vuoto.
Per poterlo dimostrare Hubble aveva bisogno di calcolare la distanza di queste galassie dalla Terra; esse però erano talmente lontane che, a differenza delle stelle vicine, sembravano occupare delle posizioni fisse nella volta celeste, di conseguenza non poteva usare il metodo della paralasse e dovette ricorrere a metodi indiretti, come quello basato sulla luminosità. Per saperne di più, scarica l’appunto in fondo alla pagina!

Consulta il nostro speciale: Mappe concettuali Maturità

Tesina di Maturità: risorse utili

Se devi sostenere la maturità 2019, probabilmente ti serviranno questi link:

Se ha bisogno di altri consigli iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2019: #esamenontitemo