Testo argomentativo sui diritti umani: traccia svolta - Studentville
Testo argomentativo sui diritti umani: traccia svolta

Testo argomentativo sui diritti umani: traccia svolta

Testo argomentativo sui diritti umani: introduzione

I diritti umani rappresentano i diritti inalienabili che ogni essere umano possiede. Il primo documento che contiene un elenco di tali diritti è la Convenzione Universale dei Diritti dell’Uomo proclamata dall’ONU nel 1948. Tra quelli fondamentali è possibile annoverare il diritto alla libertà individuale, alla vita, all’autodeterminazione, ad un giusto processo, ad un’esistenza dignitosa e alla libertà religiosa. Dopo molti anni dall’approvazione della dichiarazione, è però chiaro che molti dei principi di salvaguardia dei diritti umani non vengono rispettati: basti pensare alle migliaia di persone nel mondo che vengono ancora torturate o maltrattate, o ai casi in cui viene limitata la libertà di espressione in ogni campo. Come si spiega questo processo inverso?

Testo argomentativo sui diritti umani: svolgimento

La totale attuazione dei diritti umani risulta una vera utopia in quanto essi non sono coessenziali alla natura umana, al contrario di quanto si possa pensare. Così come hanno affermato molti studiosi, la natura dell’uomo biologico è violenta ed aggressiva: l’essere umano è portato a soverchiare l’altro e a prevaricare per sopravvivere. I sentimenti di amore ed altruismo sono, quindi, rivolti solo ad una ristretta cerchia di consanguinei ed è impensabile credere che possano coinvolgere l’intera umanità. Solo la nascita della comunità e l’inserimento dell’uomo in un contesto sociale ha reso necessaria l’esistenza di tali diritti per garantire la convivenza tra un numero maggiore di persone. Per questo motivo l’uomo vive in un equilibrio precario costante tra il suo io biologico e quello sociale, equilibrio che molte volte può oscillare ed essere disatteso. I continui episodi di violazione dei diritti umani sono la prova concreta di quanto la vera indole dell’uomo non può essere totalmente soppressa: l’egoismo e la violenza spesso hanno la meglio sui valori del rispetto e della solidarietà dettati dalle regole sociali.

Testo argomentativo sui diritti umani: conclusione

Partendo dal presupposto che la natura biologica dell’uomo è violenta ed aggressiva, è chiaro che il processo verso la realizzazione totale dei diritti umani sarà lento e problematico. Il percorso non è lineare e coinvolge non solo gli stati e le organizzazioni comunitarie, ma anche i singoli individui. Affinché venga eliminata la violenza nel mondo, ogni cittadino deve impegnarsi quotidianamente a rispettare e a far rispettare i diritti umani: solo così passo dopo passo si arriverà a costruire una società all’insegna della pace e dell’altruismo reciproco.

Maturità 2019: prima prova

Commenti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti