Lavorare in Nuova Zelanda: da dove iniziare

di | 26 Agosto 2020

Lavorare in Nuova Zelanda: cosa sapere

Volete conoscere tutto quello che c’è da sapere per trasferirsi e lavorare in Nuova Zelanda? Oggi ci siamo svegliati con questa curiosità e siamo andati alla ricerca di tutte le informazioni necessarie per un eventuale trasferimento e la ricerca di un lavoro che vi consenta di potervi mantenere. Pronti?

Non perderti: Lavorare all’estero: professioni più cercate

Lavorare in Nuova Zelanda: il visto

Per poter lavorare e studiare in Nuova Zelanda avrete bisogno di un visto di permanenza che ve lo consenta. Durante i vostri studi, se intendete lavorare per avere un aiuto con le  spese di vitto alloggio, potrete richiedere sia lo Student Visa e il Working Holiday Visa. Se invece, volete restare in Nuova Zelanda dopo aver conseguito una qualifica nel paese, per trovar lavoro, potreste richiedere il Post-study Work Visa. A seconda della qualifica conseguita e, a seconda di dove avete studiato, il visto ha una durata che varia da 1 a 3 anni. Con il visto lavoro post studio potrete svolgere qualsiasi professione ed è possibile richiederlo solo una volta, a meno che non prendiate una seconda qualifica o una laurea di livello superiore rispetto alla precedente. In questo caso è possibile richiederlo una seconda volta. Il Post-study Work Visa ha rimpiazzato il vecchio Post Study Work Visa (Open), a seguito di alcune modifiche apportate lo scorso novembre. Infatti, se siete già in possesso di un visto post studio aperto, potrete richiedere un Post-Study Work Visa per altri due anni.

Lavorare in Nuova Zelanda: le professioni più ricercate

I lavori maggiormente richiesti e i settori in cui si ricerca maggiormente personale, in Nuova Zelanda, sono:

  • cameriere, barista, cuoco e aiuto cuoco (insomma tutti i lavori relativi al settore hospitality);
  • insegnante;
  • tecnico informatico e professioni affini al settore dell’informatica;
  • infermiere e assistenza e cura della persona;
  • viticoltore, agricoltore, pescatore e affini;
  • cura degli animali e del territorio;
  • ingegnere;
  • business;
  • lavorare nel settore dell’edilizia e dell’infrastrutture