BEETHOVEN: BIOGRAFIA E OPERE

Se state studiando il Romanticismo in letteratura italiana è bene avere un quadro completo di tutto quello che abbraccia il pensiero romantico nei vari campi della cultura: dalla filosofia all’arte, dalla danza alla musica, dalla letteratura inglese a quella francese. E se dobbiamo parlare di Romanticismo nel campo della Storia della Musica, allora non possiamo non citare Beethoven, il geniale compositore che tutti conosciamo e di cui quest’anno festeggiamo i 250 anni dalla nascita. Avete bisogno di approfondire la biografia di Ludwig van Beethoven e magari avere un prospetto dettagliato sulle sue opere? E allora fermatevi qui: in questo articolo troverete tutto il materiale che vi occorre!

Per approfondire: Beethoven: biografia, opere, sinfonie e composizioni

BIOGRAFIA DI BEETHOVEN: RIASSUNTO BREVE

Ludwig van Beethoven nasce a Bonn nel 1770 da genitori di origine fiamminga. Viene inserito subito nel campo della musica dal padre, e già a 7 anni si esibisce suonando il clavicembalo e l’organo. Il padre lo incoraggia nello studio, e già a 10 anni Ludwig inizia a lavorare sostituendo il suo maestro all’organo in chiesa o al clavicembalo durante gli spettacoli. Le sue doti gli procurano una grande fama e addirittura anche Mozart, nel 1787 a Vienna, apprezza le sue doti da pianista. Successivamente, dopo la morte della madre e il licenziamento del padre, è costretto a farsi carico della famiglia. A Vienna studia dal maestro Haydn, tuttavia le sue lezioni non lo soddisfano, per cui decide di prendere lezioni da Schenk e Salieri. Gli anni migliori sono quelli che vanno dal 1795 al 1800: in questo periodo compone le sue opere migliori, ma inizia ad avvertire già i sintomi della sordità. Beethoven allora inizia ad isolarsi, le donne che egli ama non lo comprendono, per cui si rifugia nel suo unico conforto: la musica. Ed è proprio in questo periodo che compone le sue prime sinfonie, tra cui Al chiaro di luna e Appassionata. Nel 1808 viene invitato a trasferirsi in Francia, ma a Vienna lo implorano di rimanere, offrendogli anche una pensione che gli permette di vivere e lavorare con tranquillità. Sono anni di enorme successo: riscrive per la terza volta l’operetta il Fidelio, che riscuote un enorme successo anche tra i monarchi che il quel periodo si trovavano a Vienna per il Congresso. Compone le sue ultime stupende opere, tra cui la Nona Sinfonia, quasi del tutto sordo: muore nel 1827 a 57 anni.

LUDWIG VAN BEETHOVEN: LE OPERE

Ora che hai un quadro più chiaro della vita di Beethoven è bene dare un’occhiata alle opere. Le composizioni di Beethoven sono davvero tante, per cui ti forniamo qui l’elenco di quelle che riteniamo più importanti e di quelle più famose. Eccole:

Sinfonie

  • Sinfonia n. 1 in Do maggiore, op. 21 (1800)
  • Sinfonia n. 2 in Re maggiore, op. 36 (1802)
  • Sinfonia n. 3 in Mi bemolle maggiore, op. 55 Eroica (1804)
  • Sinfonia n. 4 in Si bemolle maggiore, op. 60 (1806)
  • Sinfonia n. 5 in do minore, op. 67 (1808)
  • Sinfonia n. 6 in Fa maggiore, op. 68 “Pastorale” (1808)
  • Sinfonia n. 7 in La maggiore, op. 92 (1812)
  • Sinfonia n. 8 in Fa maggiore, op. 93 (1813)
  • Sinfonia n. 9 in re minore, op. 125 Corale (1824)

Composizioni per orchestra

  • Romanza per violino n. 1, op. 40, in Sol Maggiore (1802)
  • Romanza per violino n. 2, op. 50, in Fa Maggiore (1802)
  • La vittoria di Wellington, op. 91, in Mi bemolle Maggiore (1813)

Ouverture

  • Le creature di Prometeo, (balletto), op. 43 (1801)
  • Ouverture Leonore I (I vers.), op. 138 (1805)
  • Ouverture Leonore II (II vers.), op. 72a (1805)
  • Ouverture Leonore III (III vers.), op. 72a (1806)
  • Coriolano (ouverture) op. 62 (1807)
  • Ouverture Fidelio, op. 72b (1814)

Concerti

  • Concerto n. 1 in Do maggiore, op. 15 (1798)
  • Concerto n. 2 in Si bemolle maggiore, op. 19 (1798, seconda versione)
  • Concerto n. 3 in do minore, op. 37 (1802)
  • Concerto n. 4 in Sol maggiore, op. 58 (1806)
  • Concerto n. 5 in Mi bemolle maggiore, op. 73 Imperatore (1809)

Sonate

  • Sonata n. 8 in do minore op. 13 Patetica (1799)
  • Sonata n. 11 in Si bemolle maggiore op. 22 (1800)
  • Sonata n. 12 in La bemolle maggiore op. 26 (1801)
  • 2 sonate op. 27 (n. 13 in Mi bemolle maggiore op. 27, n. 14 in do diesis minore op. 27, Chiaro di luna) (1801)
  • Sonata n. 15 in Re maggiore op. 28 Pastorale (1801)
  • Sonata n. 21 in Do maggiore op. 53 Aurora (1803)
  • Sonata n. 22 in Fa maggiore op. 54 (1804)
  • Sonata n. 23 in fa minore op. 57 Appassionata (1805)
  • Sonata n. 24 in Fa diesis maggiore op. 78 (1809)
  • Sonata n. 25 in Sol maggiore op. 79 (1808)
  • Sonata n. 27 in mi minore op. 90 (1814)
  • Sonata n. 28 in La maggiore op. 101 (1816)
  • Sonata n. 30 in Mi maggiore op. 109 (1820)
  • Sonata n. 31 in La bemolle maggiore op. 110 (1821)
  • Sonata n. 32 in do minore op. 111 (1822)

Composizioni per pianoforte

  • Bagatella  Per Elisa, in La minore, WoO 59 (1810)
  • Minuetto in Fa Maggiore (ca.1794)
  • Rondò in Sol Maggiore op.51 n. 2 (1798-1800)

Quartetti per archi

  • Quartetto per archi in Mi bemolle maggiore op. 74 delle Arpe (1809)
  • Quartetto per archi in Fa minore op. 95 Serioso (1810)
  • Quartetto per archi in Mi bemolle maggiore op. 127 (1824)
  • Quartetto per archi in Si bemolle maggiore op. 130 (1825)
  • Quartetto per archi in Do diesis minore op. 131 (1826)
  • Quartetto per archi in La minore op. 132 (1825)
  • Quartetto per archi in Fa maggiore op. 135 (1826)

Messe e oratori

  • Cristo sul Monte degli Ulivi, oratorio, op. 85 (1801)
  • Messa in do maggiore, op. 86 (1807)
  • Missa Solemnis, in re maggiore, op. 123 (1818-1822)