Studiare in estate è uno dei momenti più stressanti nella vita di uno studente. Gli amici e la famiglia, magari, si stanno godendo il sole, la spiaggia ed il relax mentre tu stai solo cercando di apprendere noiose nozioni e di rivedere quanto hai imparato negli ultimi mesi. Come iniziare a studiare in estate? Ti diamo qualche consiglio utile del quale fare tesoro.

Leggi: Gruppi di studio online: le migliori piattaforme per studiare insieme

Come trovare la voglia di studiare in estate

Fa caldo? No fa caldissimo. Ma i libri non si sono ancora sciolti, e tu sei costretto a studiare per recuperare un debito, o forse più di uno, e affrontare l’esame che dovresti superare a settembre. Pensi sia impossibile studiare mentre gli amici sono al mare, le temperature desertiche e la mente in vacanza?

Stabilire un programma e poi mantenerlo sono due cose completamente diverse. Per motivarti, la cara vecchia lista da spuntare può fare al caso tuo. Per quanto banale possa sembrare, creare una struttura nella giornata ti renderà più produttivo e aumenterà la tua motivazione. Vuoi mettere la soddisfazione derivante dallo spuntare tutti i tuoi obiettivi dall’elenco?

Leggi anche Compiti vacanze estive: riassunti, schede libro e temi svolti

Consigli per studiare in estate in maniera proficua

Ecco come studiare in estate per recuperare debiti scolastici e affrontare l’esame oppure per finire i compiti per le vacanze:

  • Crea un programma e attieniti ad esso il più possibile – Che si tratti di pianificare ogni minuto della giornata o di creare un elenco di attività giornaliere da completare, è importante trovare qualcosa che funzioni.
  • Crea uno spazio di studio – Avere a disposizione una zona dedicata ti aiuterà a costruire l’atmosfera della quale hai bisogno per immetterti in una mentalità di studio.
  • Studia all’aperto – Studiare in luoghi verdi e freschi può essere un buon metodo per affrontare lo studio estivo. Studiare all’aria aperta ti farà superare la sindrome del “chiuso in casa” mentre gli altri sono fuori a divertirsi. Potresti studiare anche sotto l’ombrellone in spiaggia, ma solo se sei in grado di resistere alla tentazione di una partita a racchettoni.
  • Includi momenti di svago – Chiudersi in casa a studiare tutto il giorno durante le vacanze può essere frustrante. Sarebbe meglio pianificare lo studio in modo da alternare momenti di relax e divertimento a quelli di impegno e apprendimento. Non dimenticare che l’estate serve anche per ricaricare le pile!
  • Fai una pausa – Mantenere la concentrazione con un clima particolarmente caldo e con la voglia di divertimento tipica dell’estate non è facile. Per prevenire le distrazioni ed evitare di perdere tempo fissando il libro concediti delle pause durante le sezioni di studio. Bevi una bevanda energetica, fai una doccia, chiama un amico e poi pronto per lo sprint finale.
  • Sii buono con te stess – Studiare in estate è già abbastanza difficile per aggiungere motivi di frustrazione. Per tale motivo, evita tutte quelle cose che ti stressano, che mettono alla prova la tua attenzione, programmi di studio troppo pesanti, troppa pressione su te stesso, chi cerca di farti perdere tempo.
  • Prenditi cura di te sotto tutti i punti di vista – Ovvero: trova il tempo di allenarti, di mangiare bene, di parlare con i tuoi amici, di stare con i tuoi cari.
  • Ripeti e premiati – Il vecchio metodo del bastone e della carota. Durante lo studio estivo è bene testare i tuoi progressi settimana dopo settimana. Se noterai che la conoscenza di una determinata materia è migliorata, e il tuo impegno sta dando i suoi frutti, premiati. Una giornata al mare te la meriti! In caso contrario, non mortificarti però. Piuttosto cerca di capire se è necessario modificare il tuo metodo di studio.
  • Prova nuove abitudini di studio – Se noti che il tuo attuale metodo di studio non funziona per te, non avere paura di testarne un altro.

Non perderti tutte le nostre risorse utili per ultimare al meglio e in fretta i compiti delle vacanze estive o il programma dell’esame che devi sostenere: