Rientro a scuola: la situazione in Italia

La scuola è stata sempre un tema caldo e importante da quando tutto il mondo sta combattendo contro il Coronavirus. Dopo quasi un anno, ci sono ancora ragazzi che seguono la DAD e che non possono rientrare a scuola. Da oggi, 7 aprile, il ritorno a scuola degli studenti dipenderà dai colori delle regioni in cui vivono. Purtroppo, finché la situazione contagi rimarrà rischiosa, si dovrà continuare a seguire le restrizioni imposte dal governo. Tanti italiani condivideranno queste scelte ma ce ne saranno altrettanti che non le prenderanno di buon grado.

Rientro a scuola 7 aprile: la zona rossa

Le restrizioni maggiori verranno subìte dagli studenti che vivono nelle regioni color rosso. Da oggi, mercoledì 7 aprile, anche in zona rossa tornano a scuola in presenza i bambini e i ragazzi di materne, elementari e prima media. Tutti gli altri dovranno seguire le lezioni in dad, da casa, continuando a mantenere alta l’attenzione, la costanza e la voglia di studiare. La speranza è che possano esserci presto cambiamenti per tutti.

Rientro a scuola 7 aprile: la zona arancione

Se per le zone rosse la situazione è questa, da oggi mercoledì 7 aprile le cose sono diverse per le zone arancioni, in particolare per quel che riguarda il rientro a scuola. tema caldo e tanto caro a tutti. In zona arancione invece anche seconda e terza media sono in presenza mentre per le superiori deve essere “garantita l’attività didattica in presenza ad almeno il 50 per cento, e fino a un massimo del 75 per cento”.