Scambi culturali gratuiti 2018: tutto quello che c’è da sapere

Hai voglia di fare un viaggio che non sia solo divertimento ma tanto altro ancora come uno scambio culturale, un arricchimento sia dal punto di vista personale che dal punto di vista formativo? Beh, allora la nostra guida sugli scambi culturali gratuiti fa proprio al caso tuo. Gli Scambi Culturali sono il modo più rapido ed efficace per approfondire la conoscenza di una lingua straniera. Cerchiamo di capire bene cosa offrono queste tipologie di vacanza studio, come bisogna fare per rientrare nella graduatoria e il perché sono fondamentali per la propria formazione culturale e personale.

Leggi anche: Vacanza studio: come partire senza spendere tanti soldi

Scambi culturali gratuiti: programmi

Quanto costa partecipare ad un programma di scambio culturale? In alcuni casi nulla! Infatti ci sono varie associazioni che offrono alcune borse di studio per gli scambi culturali all’estero. E’ importante sapere che ogni scambio culturale si adatta allo studente e ai suoi obiettivi. Infatti si può decidere di fare uno scambio culturale in estate, partendo in gruppo con accompagnatore o autonomamente. Rientra inoltre nei programmi di scambi culturali l’anno scolastico all’estero con la possibilità di frequentare una vera high school in Inghilterra, Irlanda o Stati Uniti. Un’altra cosa fondamentale è che l’obiettivo di ogni scambio culturale non è solo quello di riuscire a padroneggiare un’altra lingua, che non sia quella italiana, ma anche di interiorizzare completamente un’altra cultura, sia dal punto di vista personale che formativo. Proprio per questo più a lungo si rimane e più si riesce ad assorbire e acquisire la cultura che in quel caso ospita. Quello che più caratterizza lo scambio culturale è che lo studente sarà ospite di una vera e propria famiglia, infatti è proprio qui che si costruiranno dei momenti indimenticabili. Ci sono dei programmi che comprendono l’ospitalità all’interno delle famiglie, ma ce ne sono altri fatti apposta per chi non si troverebbe bene all’interno di una casa, per cui la residenza stabile può essere immessa in un hotel o college, dove si può vivere ancor di più lo scambio culturale a contatto con altr studenti.

Scambi culturali gratuiti 2018: destinazioni

Ci sono delle vere e proprie organizzazioni che offrono questo genere di servizi come ad esempio EF, che con un semplice click mette a disposizione dei ragazzi scelte, programmi e destinazioni. Ci sono comunque varie destinazioni e programmi, a scelta scrupolosa degli studenti. Si può scegliere fra la vacanza studio o un corso di lingua sempre all’estero. Le destinazioni sono tantissime, fra le più vantaggiose e soprattutto quelle meno pesanti per gli studenti ritroviamo Londra e la Gran Bretagna in generale, poi Irlanda, Francia, Giappone, Australia, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Cina. Tutte quante, ovviamente, comprendono varie scuole dove poter studiare e interiorizzare lingua e valori di quella determinata cultura e in più varie città tra cui scegliere quella che poi sarà ideale , che si adatterà alle proprie esigenze, dove potrete vivere assolutamente un’esperienza unica.