Cosa significa smargiasso? Cosa si nasconde dietro tale aggettivo poco utilizzato nel linguaggio quotidiano? Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Etimologia e significato di smargiasso

Il significato di smargiasso indica un soggetto borioso millantatore delle proprie presunte capacità, persona che si vanta di qualità o imprese inventate, o ingigantisce le proprie qualità. Poco utilizzato, invece, l’aggettivo declinato al femminile “smargiassa”: sarà perché le donne per natura sono più modeste e concrete?

Il termine è un derivato (con s- intensivo) di margia, dall’italiano antico margella ‘moccio’ e, a sua volta, dal latino volgare amurgella variante di amŭrca ‘morchia’ col significato di “moccioso”, ovvero di fanciullo che si crede e dà arie da grande.

Sinonimo e contrario di smargiasso

Sinonimi di smargiasso, quindi, possono essere considerati i termini spaccone, fanfarone, spavaldo, gradasso, sbruffone, millantatore, bravaccio, rodomonte.

Contrari sono, invece: modesto, umile. Smargiasso in inglese si traduce con la parola bully. In spagnolo, invece, con matón.

Frasi con smargiasso

Ecco alcune frasi contenenti il termine smargiasso che possono servire da esempio:

  • Era il figlio smargiasso a cui Boston andava stretta, ma che era rimasto comunque nella sua città.
  • Ma Blackbeard era troppo smargiasso, troppo tanghero: ovunque andava si lasciava dietro una scia di clamori e leggende.
  • Diciamo dovunque! La vostra vanità è intollerabile, la vostra presunzione varca i limiti; parlate come se foste una preziosa rarità, anziché un comune smargiasso.
  • Il guaio è, per lo smargiasso nato, che nove volte su dieci il suo impulso naturale ha già trovato sfogo prima che il cervello abbia avuto il tempo anche solo di cominciare a interporsi.

Leggi anche:

photo credit: Hop-Frog via photopin cc