Se sei uno studente alle prese con studio e ripassi generali, le avrai provate tutte per riuscire a ridurre drasticamente il programma e le nozioni da memorizzare. Probabilmente sarai già incappato nella tecnica del pomodoro, un metodo di studio basato su un timer (sì, ti spieghiamo a breve, tranquillo) che rende più efficace studiare.

Diciamoci pure la verità: la procrastinazione è la maggior nemica degli studenti (universitari e non). Fortunatamente, esistono molti metodi per combatterla: uno dei più efficaci è proprio la tecnica del pomodoro. Cosa si nasconde dietro tale procedimento dal nome bizzarro? Continua a leggere per scoprirlo.

Leggi: Come trovare metodo di studio

Tecnica del pomodoro, tutto sul metodo di studio 

Sviluppata da Francesco Cirillo, la tecnica del pomodoro è una filosofia di gestione del tempo che incoraggia le persone a lavorare con il tempo che hanno a disposizione piuttosto che contro di esso. Usando questo metodo, basta dividere la propria giornata – di studio o di lavoro – in blocchi di 25 minuti separati da pause di cinque. Questi intervalli sono indicati come pomodori. Gli intervalli di 25 minuti sono scanditi da un timer. Bene, dirai tu, ma perché proprio del “pomodoro”? Niente di strano: la prima volta che Francesco ha utilizzato questo metodo, è stato con un timer da cucina a forma di tale ortaggio. Ecco svelato l’arcano.

Come usare la tecnica del pomodoro perché funzioni

Scegli una materia o argomento. Uno e solo uno, e lavora esclusivamente su quell’attività per 25 minuti. Non smettere fino a quando il timer non sarà scaduto. Fai una pausa di 5 minuti una volta che il tempo è scaduto. Ripeti questo procedimento per 3 volte. A questo punto avrai alle spalle circa 2 ore di studio (niente male, vero?), quindi prenditi una pausa più lunga prima di riprendere di nuovo. Sfrutta la pausa per uscire, fare una breve passeggiata, fare stretching o bere qualcosa. Le pause regolari ti rendono più produttivo.

Perché funziona?

La tecnica del pomodoro è un metodo di gestione del tempo che può essere sfruttato per ogni attività. Ecco cosa rende lo rende particolarmente adatto per aumentare la produttività:

  • Semplifica l’inizio in quanto allevia l’ansia legata all’iniziare
  • Accresce il focus e la concentrazione riducendo le interruzioni
  • Incrementa la motivazione e la mantiene costante
  • Combatte le distrazioni
  • Rende consapevoli di dove va il nostro tempo
  • Aumenta la consapevolezza delle tue decisioni
  • Rafforza la determinazione

Leggi anche: