Isocrate

Vita e opere di Isocrate

Isocrate fu uno scrittore e oratore greco vissuto ad Atene tra il 436e il 338 a.C. Fu allievo dei sofisti ma, secondo quanto ci riporta Platone, fece parte del seguito di Socrate. Dal 402 al 391 esercitò la professione di logografo, un oratore giudiziario su commissione. Fu maestro di elouenza ad Atene e qui fondò una famosa scuola. Morì molto vecchio dopo la battaglia di Cheronea: secondo la tradizione si lasciò morire d’inedia dopo l’annuncio della vittoria di Filippo.

Isocrate, le orazioni

Ci sono giunte sei orazioni delle sua attività di logografo, mentre dei 60 discorsi che gli sono stati attribuiti ce ne sono giunti 14, più dieci lettere. Le tematiche principali affrontate nelle sue orazioni sono il panellenismo, la lotta contro i Persiani e l’egemonia di Atene. Tra le più importanti ricordiamo l’Archidamo (366), l’Areopagitico (357), Sulla pace (355), in cui cerca di convicere gli ateniesi a rinunciare alla restaurazone della potenza navale. Ci sono poi le orazioni di teoria politica e morale, come l’Evagora. Tra le orazioni della scuola ricordiamo Contro i sofisti, in cui sostiene che la tecnica retorica deve essere al servizio di un ideale etico.

Solidarietà sociale degli antichi ateniesi, Scholé

I nostri antenati dunque amministravano magnificamente loro stessi. Infatti essi non solo concordavano sul modo di condurre gli affari pubblici ma avevano anche una tale cura reciprocamente per la vita privata, quanto appunto è necessario che siano stimati come quelli che giudicano saggiamente e sono partecipi della patria. I più poveri fra i cittadini, allontanavano […]

Servilismo e tracotanza dei Persioni

Traduzione   I Persiani non sono partecipi del valore e del coraggio a causa dello stile di vita dedito alle mollezze. Tra i Persiani non esiste un temibile comandante o un bravo guerriero. Infatti essi formano una moltitudine sregolata e ignara del pericolo: vili nelle guerre, nel servilismo invece sono migliori dei nostri servi. I […]