Cantami, o dea, l’ira ostinata del Pelide Achille, 1 che fu tanto funesta e recò agli Achei dolori senza fine: spedì giù ad Ade in gran numero forti anime di prodi guerrieri, e i loro corpi lasciava là in balia di cani e uccellacci d’ogni sorta. Veniva così compiendosi la volontà di Zeus, 5 fin […]