Charlie Brown e San Valentino

San Valentino si avvicina ed ecco alcune delle vignette per la festa degli innamorati più divertenti che abbiamo trovato spulciando fra i grandi classici e arrivando anche ai webcomics.

San Valentino, festa degli innamorati, dramma esistenziale per i single (almeno, per quelli non contenti di essere single, gli altri gongolano il 14 febbraio), caccia al primino nelle scuole: tale contrastata festività si avvicina a passi da gigante. Non sapete ancora cosa regalare al vostro lui o alla vostra lei? Perché non provate a fare una cosa originale e come idea regalo utilizzate una di queste vignette dedicate a San Valentino e all’amore in generale? Ehm, certo, forse ne ho scelte di caustiche e divertenti, ma ognuno ha la sua personalissima visione dell’amore, no?

Vignette di San Valentino divertenti

Difficile la selezione di queste vignette di San Valentino divertenti, alla fine ho optato per quelle più ciniche. Sole, cuore, amore vanno benissimo se siete dei romanticoni incalliti, in questo caso forse vi converrebbe ripiegare sui classici fumetti giapponese d’amore, di shojo ce ne sono tantissimi. Ma se avete una visione più frizzantina e disincantata dell’amore, ecco che allora le vignette di questi autori sono quello che fa per voi.

Si comincia doverosamente parlando dei Peanuts. Andando a dare uno sguardo alle vignette realizzate dal mitico Charles Monroe Schulz (vennero pubblicate dal 2 ottobre 1950 al 13 febbraio 2000, ovvero fino al giorno dopo della sua morte) ecco che abbiamo un Charlie Brown più disperato e triste che mai: nessuno lo ama, quindi nessuno gli regala un dono di San Valentino, ergo il giorno è stato creato per tormentarlo. Povero Charlie, in realtà ai stuoli di fan che ti amano. E non potevo non citare l’amore non corrisposto di Lucy per Schroeder: il pianista a livello teorico è preparatissimo, è sulla pratica che è un po’ carente.

Sempre per rimanere in tema di grandi classici, abbiamo Andy Capp e consorte, personaggi principali della serie di strisce a fumetti di satira sociale, creata da Reg Smythe nel 1957. In Italia divenne famosa grazie alla Settimana Enigmistica che ne riproponeva le avventure col titolo di Le vicende di Carlo e Alice. Più realistici di così non si può: la coppia è di quelle ciniche che più ciniche non si può. E il consulente matrimoniale ne vedrà delle belle. Avete presente tutte quelle belle parole spese durante San Valentino? Ecco come finiscono veramente le cose.

Per andare più sul moderno, ecco che abbiamo Daw, artista bergamasco che ha una visione alquanto realistica e cruda dell’amore. Qualcuno magari potrà trovarlo eccessivamente acido, ma sfido chiunque a non aver pensato neanche una volta in situazioni analoghe a quelle delle vignette che vi propongo quelle parole.

Molto romantica, invece, la vignetta che l’artista canadese Ty Templeton dedica ad Harley Queen e al suo tesoruccio, il Joker. Lei palesemente cotta, lui la minaccia di morte se non gli sta lontano: se non è amore questo! Il nostro viaggio continua anche nelle webcomic, non potevo non citare Sacro/Profano qui con una scenetta da macho innamorato: come reagisce un diavolo del suo calibro ai messaggi d’amore della sensuale angioletta? E terminiamo con La risposta sbagliata di Niki Batsprite: beh, forse come vignetta per un bigliettino d’amore va bene solo se la vostra metà è spiritosa, molto spiritosa. Decisamente non adatta ai permalosi.

Ed ecco un video con un San Valentino tipico di Charlie Brown:

Foto | Pagina Facebook di DawPagina Facebook di World of Andy CappPagina Facebook di Ty TempletonPagina Facebook di Sacro/ProfanoPagina Facebook di Strisce a fumetti (Niki Batsprite)

Alcune vignette divertenti e irriverenti per San Valentino