Quali sono i migliori manga che parlano di arti marziali?

Partendo dal presupposto che è davvero difficile scegliere i manga migliori per quanto riguarda le arti marziali e che, sicuramente, qualcuno resterà escluso, da grandissima amante dei classici, è presente qualche nome più vecchiotto ma che, secondo me, resta ancora insuperabile.

Partiamo da Hajime no Ippo: Makunochi Ippo è uno studente delle scuole superiori. Aiuta la madre con l’attività di famiglia ma, essendo spesso bulleggiato, la sua vita non è delle migliori. Un giorno però viene salvato da Takamura, un giovane che pratica la boxe. Il ragazzo decide quindi di seguire le orme di Takamura e diventare un boxeur. Il manga ha vinto nella sezione shounen il quindicesimo Kodansha Manga Award nel 1991. L’opera è ora composta da 112 volumi e ancora in corso.

Un classico: Ranma 1/2. Tutti conosciamo Ranma Saotome, che si trasferisce con il padre a casa della famiglia Tendo, come promesso sposo di una delle figliole. Infatti il signor Tendo, non avendo eredi maschi, vuole affidare la conduzione della palestra di arti marziali ad un ragazzo. Ranma viene promesso ad Akane, la figlia minore, dal non facilissimo carattere. Il giovane però ha un problemino da sistemare: bagnato dall’acqua fredda si trasforma infatti in donna. Manga capolavoro della Takahashi, sempre attuale per gli spettacolari combattimenti tra i vari personaggi dell’opera.

Arriviamo a Sengoku Basara: questo manga è diviso in tre volumi, creato da Kairi Shimotsuki. Facciamo un salto indietro, nel Giappone dell’epoca Sengoku, in cui vari stati si danno battaglia. I combattenti più spietati sono quelli dello stato di Oda, sotto il comando di Oda Nobunaga. Al fine di eliminare Oda, alcuni stati, tra cui quello di Date e di Takeda, si alleano e gli danno battaglia.

Torniamo ai tempi moderni e vi proponiamo anche Bamboo Blade: Kojiro è un giovene istruttore di kendo molto povero, pieno di debiti e che vive di ramen istantanei. Un giorno fa una scommessa con un vecchio amico: il premio sarà un anno intero di sushi gratuito. I due scommettono riguardo uno scontro di kendo tra le due squadre femminili delle rispettive scuole. Un solo insignificante problema si presenta per Kojiro: deve formare un team valido in pochissimo tempo.

Arriviamo a Kenichi: History’s Strongest Disciple. Shirahama Kenichi è un vero amante della lettura e dei libri, ed è appena entrato alle scuole superiori. Purtroppo viene spesso bulleggiato e deve quindi imparare a difendersi. Un giorno incontra Fuurinji Miu ed è incredibilmente colpito da quanto lei sia forte. Il giovane decide quindi di entrare a far parte del dojo Ryōzanpaku: da questo momento in poi la sua vita si dividerà tra allenamenti e scontri con i nemici! Il manga è composto da ben 61 volumetti, terminato nel 2014.

Parliamo poi di Rurouni Kenshin: un altro salto nel passato. Parliamo infatti della meravigliosa Kyoto, dove Battōsai Himura è uno spietato assassino che contribuisce alla fine dello Shogunato Tokugawa. Con l’avvento dell’era Meiji, Battōsai scompare e assume un nuovo nome, ossia Kenshin. Il giovane, oltre ad aver cambiato nome, ha anche cambiato intenzioni: il suo attuale obiettivo infatti è proteggere le persone che subiscono ingiustizie. Kenshin si troverà comunque anche coinvolto in combattimenti con individui che non apprzzano il nuovo status quo e voglio tornare al passato restaurando la vecchia società feudale.

Il migliore di sempre, vi sfido a trovare chi sia meglio di Hokuto no Ken– First of the north star. Uno degli eroi della mia infanzia: anno 199X, una guerra nucleare ha praticamente distrutto il pianeta. I sopravvissuti vivono in uno stato di totale caos: si formano terribili gang di assassini e ladri e la giustizia cessa di esistere. Tutto è caos fino a che non arriva un uomo: il suo nome è Kenshiro, successore della più potente scuola di arti marziali, ossia la Hokuto Shinken. Kenshiro ha come proposito quello di ritrovare la sua fidanzata ma, nel suo cammino, aiuterà chi è in difficoltà e farà giustizia uccidendo i cattivi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su Google Play ed è gratuita.