Sanremo 2020: la 70esima edizione

La settantesima edizione del Festival di Sanremo andrà in scena dal Teatro Ariston dal 4 all’8 febbraio 2020 con la conduzione e la direzione artistica di Amadeus. Proprio il padrone di casa è stato al centro di alcune polemiche nelle ultime settimane che non accennano a fermarsi. Non solo. Anche alcuni componenti del cast della kermesse canora di mamma Rai sono stati presi di mira: ecco tutto quello che è successo!

Sanremo 2020, tutte le ultime polemiche

Sanremo 2020: tutte le polemiche

IL CAST SVELATO IN ANTICIPO: partiamo già dalla fine del 2019 con le prime polemiche. Il cast dei Big della manifestazione sarebbe dovuto uscire ufficialmente il 6 gennaio nel corso della puntata della Befana de I Soliti Ignoti in diretta su Rai 1. Purtroppo però il 30 dicembre il settimanale Chi ha pubblicato sul numero in uscita quel giorno tutti i nomi dei partecipanti, spoilerando così tutto. Per correre ai ripari Amadeus ha ufficializzato il cast il giorno dopo attraverso un’intervista a Repubblica, scatenando l’ira di tutti gli altri siti e giornali concorrenti.

AMADEUS ACCUSATO DI SESSIMO: nel corso della prima conferenza stampa di presentazione del Festival Amadeus ha presentato tutte le donne che lo affiancheranno nel corso delle 5 serate in diretta sulla Rete Ammiraglia. Alcune frasi rivolte alla modella Francesca Sofia Novello sono state fraintese, definendola “bella, bellissima […] una donna che sa stare un passo indietro rispetto al suo uomo (Valentino Rossi, ndr)”. Amadeus ha chiarito tutto attraverso una nota Ansa: “Quel ‘passo indietro‘ si riferiva alla scelta di Francesca di stare fuori da riflettori che inevitabilmente sono puntati su un campione come Valentino. Un’altra ragazza avrebbe forse potuto ‘cavalcare’ tanta popolarità e invece Francesca ha scelto di essere più discreta, di rimanere più defilata. Tra l’altro Francesca stessa mi ha ringraziato, dicendomi che è proprio così: ‘Ama, sembra che tu mi conosca da anni’. Anche lei è rimasta stupita della polemica”.

JUNIOR CALLY A RISCHIO SQUALIFICA: anche il “cantante mascherato” è stato accusato di sessismo a causa di alcuni testi forti di sue canzoni del passato. Il web l’ha accusato duramente, tuttavia non è stato squalificato, anche se alcuni colleghi, come Loredana Bertè, hanno chiesto qualche modifica del regolamento: “Chiedo ai giornalisti della Sala Stampa dell’Ariston di escludere, a priori, una possibile candidatura al “Premio della critica Mia Martini” di qualsiasi artista che promuova attraverso i suoi testi violenza fisica o verbale verso le donne o misoginia in generale. Mia sorella è stata per anni vittima di bullismo “verbale” e non credo che avrebbe mai voluto che il suo nome venisse associato a certi “soggetti” che andrebbero SQUALIFICATI (come avvenuto di recente e giustamente in un’altra trasmissione di successo) per istigazione alla violenza sulle donne e per il pessimo messaggio che arriva ai giovanissimi. Grazie”.

RIKI SPOILERA IL SUO BRANO: piccolo inconveniente per Riki che ingenuamente ha pubblicato una Storia sul suo profilo Instagram ufficiale con 20 secondi di prove della canzone che porterà nella serata dei duetti insieme ad Ana Mena. Da regolamento non è possibile anticipare questa esecuzione, tuttavia la Rai ha chiuso un occhio, visto che si è trattata solo di una svista e perché poi l’arrangiamento del brano sarà totalmente rivoluzionato. Nessuno spoiler insomma!