Videogiochi anni ’80: il boom delle sale giochi

Mentre oggi i giovani sono abituati a destreggiarsi con videogiochi online e playstation, le scorse generazioni andavano matte per le sale giochi. All’epoca non era disponibile una linea internet in ogni abitazione e per i ragazzi era un’abitudine riunirsi nei locali che mettevano a disposizione dispositivi con i videogiochi. Con poche lire ci si poteva pagare una partita che durava per ore e ore in cui l’obiettivo era avanzare sempre di livelli maggiori scoprendo trucchi ed escamotage di ogni sorta. I videogiochi degli anni Ottanta hanno fatto, quindi, la storia del panorama videoludico e ancora oggi gli appassionati possono destreggiarsi con le loro versioni online.

Leggi anche:

Videogiochi anni ’80: la classifica dei migliori

Se siete amanti dei videogiochi vintage, provate a mettervi alla prova con le migliori versioni che spopolavano negli anni ’80. Ecco i più belli:

  • Dragon’s Lair: il protagonista era il cavaliere di turno Dirk l’ardito che doveva correre a salvare la principessa Daphne sfidando il temibile drago Singe; per l’epoca gli scenari erano complessi e i movimenti dei personaggi molto fluidi;
  • Wonder Boy: il personaggio del gioco poteva saltare, colpire, svolazzare, lanciare martelli, usare uno skateboard e correre in maniera velocissima; lo scopo era ovviamente superare livelli sempre più difficili;
  • Pac-Man: è uno dei videogiochi più famosi di tutti i tempi dove il personaggio doveva destreggiarsi in un percorso indefinito evitando i temutissimi fantasmini e collezionando le famose palline gialle;
  • Tetris: è un videogame russo che con gli anni è sbarcato anche sui cellulari; lo scopo era incastrare mattoncini dello stesso colore in modo da sgretolare man mano un muro virtuale;
  • Donkey Kong: il protagonista era il famoso idraulico Mario che, per salvare la principessa Peach, doveva destreggiarsi in un percorso pieno di ostacoli e battersi con lo scimmione Donkey Kong;
  • The Legend of Zelda: è stato un successo della Nintendo che, dal Giappone, è stato distribuito in tutto l’Occidente; il protagonista Link aveva il compito di salvare la principessa Zelda attraversano un percorso pieno di ostacoli di ogni genere;
  • Super Mario Bros: i personaggi principali erano l’idraulico di origini italiane Mario e suo fratello Luigi; i due dovevano affrontare diverse avventure correndo, saltando ed evitando ostacoli.