Bagnino: competenze specifiche

L’Assistente Bagnanti, più comunemente denominato bagnino, è lo specialista che veglia sulla sicurezza di chi frequenta piscine e stabilimenti balneari nei pressi del mare o di un lago. Si tratta di una figura che deve essere innanzitutto esperto negli interventi di soccorso di chi si trova in situazione di pericolo in acqua, ma le sue funzioni non si ristringono solo a questo aspetto. Secondo la Federazione Italiana di Nuoto l’Assistente Bagnanti deve occuparsi di:

  • prevenire gli incidenti in acqua con una sorveglianza attenta e intelligente;
  • mettere in atto tecniche di salvataggio e di primo soccorso in caso di incidenti in acqua;
  • regolare le attività di balneazione controllando il comportamento degli utenti;
  • applicare e far rispettare le ordinanze della Capitaneria o il regolamento della piscina;
  • verificare periodicamente la chimica delle acque nelle piscine e le condizioni igieniche dell’ambiente.

Bagnino: brevetto e requisiti

Per esercitare la professione di Assistente Bagnanti è necessario ottenere un certificato di abilitazione da Bagnino di Salvataggio. Esistono diversi tipi di brevetti: il brevetto P valido solo in piscina; il brevetto IP valido per le Acque Interne come laghi e piscina; il brevetto MIP valido per il mare, le acque interne e piscina. Tali brevetti si ottengono dopo aver frequentato un corso specifico. L’età del candidato deve essere compresa tra i 16 e i 55 anni e la prova pratica di ammissione comprende tali attività:

  • eseguire un tuffo dall’altezza di almeno un metro sul livello dell’acqua
  • nuotare correttamente per almeno 50 metri a crawl
  • nuotare correttamente per almeno 25 metri a rana
  • nuotare correttamente per almeno 25 metri in un terzo stile a scelta
  • recuperare un oggetto ad almeno 3 metri di profondità oppure percorrere almeno 12 metri sott’acqua.

Bagnino: quanto guadagna

Lo stipendio medio di un bagnino varia a seconda della struttura o della grandezza del lido in cui si lavora. Solitamente la paga media di un bagnino si aggira attorno ai 6-7 euro l’ora, per arrivare ad uno stipendio mensile che va dai 1.300 fino ai 1.800 euro. In alcune strutture il bagnino può anche effettuare turni giornalieri di 4 ore e mezza, percependo uno stipendio medio di circa 500-600 euro al mese.

Leggi anche: