Concorso INPS 2020: tutte le info

Tutti coloro che sono interessati a lavorare all’INPS, ovvero presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, devono aprire bene occhi e orecchie e apprendere tutte le informazioni che vi stiamo per dare. E’ stato bandito un altro concorso e si sta aspettando con ansia il bando con le scadenze e tutto quello che riguarda i profili richiesti. I concorsi pubblici rappresentano un’occasione da prendere al volo e non lasciarsi scappare, ovviamente non si può partecipare a tutti, ci si deve sempre accertare di avere i requisiti necessari. E noi? Che ci stiamo a fare qui? Rimanete con noi e lo scoprirete.

Concorso INPS 2020: il bando e le scadenze

Non abbiamo ancora notizie certe sul bando e le scadenze in quanto s è ancora in attesa dell’uscita. La cosa certa è che questo concorso è stato indetto per 1869 unità a supporto di diverse aree dell’Ente previdenziale. La notizia è arrivata direttamente dal Presidente Pasquale Tridico che, oltre a fornire un quadro sull’impatto delle misure economiche dell’Ente previdenziale, ha portato l’attenzione sulle nuove assunzioni. La selezione dovrebbe terminare entro il 2020 per consentire ai vincitori di prendere l’incarico.

Concorso INPS 2020: quali sono i profili richiesti

Tutto quello di cui vi stiamo parlando oggi ha delle basi fondate, si tratta di informazioni ufficiali rese pubbliche nel “Progetto di bilancio preventivo dell’INPS per l’esercizio 2020“. Siamo anche in grado di dirvi che si ricercano, in particolare:

  1. 15 professionisti del ramo legale;
  2. 1.379 consulenti per la protezione sociale e/o informatici.

 

Concorso INPS 2020: le prove di selezione

Dal momento che siamo ancora in attesa del bando, e quindi privi di informazioni riguardo le prove, le date e le scadenze, non possiamo darvi notizie ufficiali su come potranno essere organizate le prove di selezione. Possiamo però farci un’idea, guardando anche a quelle somministrate nell’ultimo concorso, e possiamo dire, orientativamente, che le selettive saranno così divise:

  1. cultura generale;
  2. quiz di logica e psicoattitudinali;
  3. lingua inglese;
  4. informatica di base.

Dopo la preselettiva, se superata, i candidati verranno sottoposti a due prove scritte e ad un colloquio orale che dovrebbero essere incentrate su materie giuridiche ed economiche come: diritto amministrativio, diritto costituzionale, diritto del lavoro e scienze delle finanze. In più nel colloquio finale verranno accertate le conoscenze dei candidati sulle principali applicazioni informatiche e sulla lingua inglese.