Come diventare chef: i corsi di cucina da seguire

Sogni una carriera fatta di fornelli, piatti dal profumo prelibato e delizie invitanti? Allora il tuo obiettivo è quello di diventare chef, la figura professionale responsabile della cucina di un ristorante. L’iter tradizionale è quello di iscriversi all’Istituto Professionale Alberghiero (Servizi per l’Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera), ma in Italia ci sono anche scuole di cucina di prestigio che possono dare, dopo il diploma, un’ottima formazione e che ogni anno sfornano un gran numero di talenti. Vediamone alcune!

Leggi: Come diventare Sommelier

Alma (Colorno)

Tra le migliori scuole di cucina italiane spicca quella di Gualtiero Marchesi, che offre un percorso utile a chi vuole diventare pasticcere, chef, sommelier o manager della ristorazione. Per acquisire le nozioni più importanti è possibile frequentare il corso base di Tecniche di Cucina, alla fine del quale viene dato un attestato di frequenza.

Food Genius Academy (Milano)

La scuola è dotata di laboratori che possiedono le migliori attrezzature e l’offerta formativa si basa su corsi e workshop indirizzati a professionisti e dilettanti. Tra i vari corsi citiamo il Bachelor Degree in Culinary Arts & Food Service Management di due anni, che forma la figura professionale del Kitchen Manager o del Consulente Food.

Coquis (Roma)

La scuola è considerata un’eccellenza nell’enogastronomia italiana. I corsi amatoriali e professionali vengono tenuti a chef stellati. Il numero di studenti è limitato per garantire la massima attenzione ad ogni singolo corsista.

Università del Gusto (Vicenza)

La scuola offre una formazione specializzata per professionisti del settore, diplomati di scuola alberghiera e appassionati di cucina che vogliono imparare. I docenti sono altamente qualificati e i partecipanti possono apprendere lavorando in postazioni singole e vicino al docente.

Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu (Firenze)

Si tratta della più antica accademia culinaria di Toscana: si tratta di una scuola di eccellenza dove imparare piatti della tradizione insieme alle ultime novità del mondo culinario. L’accademia ha anche un laboratorio di ricerca con cui si propone di rendere più saldo il rapporto tra pratica della cucina e scienza.