Lavorare in Svizzera rappresenta il desiderio proibito di molti italiani. Siamo abituati a guardare a tale stato come ad un modello: ricco e fonte di opportunità, è stabile sia dal punto di vista politico che economico e non conosce crisi. Insomma, un vero paese dei balocchi. Ma sono tutti vantaggi quelli che la scelta di lavorare in Svizzera porta agli italiani? Scopriamone i pro e i contro.

I pro di lavorare in Svizzera

Iniziamo dagli aspetti positivi del lavorare in Svizzera:

  • La Svizzera offre una vasta gamma di opportunità lavorative
  • Il tasso di disoccupazione non supera il 2,5 %
  • La Svizzera è vicinissima all’Italia
  • La maggior parte dei titoli di studio italiani vengono riconosciuti in Svizzera
  • Lo stipendio medio è superiore a quello italiano. Un operaio, ad esempio, guadagna 5.900 CHF; un impiegato semplice 6.630
  • La tassazione è più bassa che in Italia
  • La qualità della vita è invidiabile
  • I servizi sono impeccabili ed effettivamente erogati

Quali sono i contro di lavorare in Svizzera

In quanto ai contro, seppure minori, sono comunque da valutare:

  • Il costo della vita è alto nonostante sia costantemente monitorato dal Sorvegliante dei prezzi
  • Esiste una differenza retributiva tra uomine e donne (queste ultime guadagnano di meno rispetto ai colleghi maschi)
  • In Svizzera non sono previste particolari tutele sindacali 
  • Non c’è il mare ed il clima è piuttosto rigido
  • Spesso i lavoratori italiani in Svizzera vengono denigrati in quanto “colpevoli” di rubare il lavoro agli Svizzeri

Lavorare in Svizzera e vivere in Italia

Discorso diverso riguarda, invece, chi ha la possibilità di lavorare in Svizzera ma vivere in Italia. Conviene? La risposta è, ovviamente, sì. I cosiddetti frontalieri, infatti, percepiscono uno stipendio svizzero ma sottostanno, in tutto e per tutto, alla burocrazia italiana, a partire dal Servizio Sanitario Italiano. Chi risiede in Italia ha la possibilità di mantenerlo. Per noi è gratuito, mentre in Svizzera è necessario pagare un’assicurazione (la sanità svizzera come è facile dedurre è molto più cara). Inoltre, chi inizia un nuovo lavoro su territorio elvetico viene assunto a tempo indeterminato fin da subito a differenza di ciò che accade in Italia, dove il precariato è largamente diffuso.

Leggi anche: