Insufficienze alle medie: con quante si viene bocciati

Ragazzi che frequentate le scuole medie, se siete collegati con noi aprite bene le orecchie e gli occhi. Con quante insufficienze rischiate la bocciatura? Noi ovviamente siamo fiduciosi e speranzosi e siamo convinti che nessuno di voi sia a rischio bocciatura per insufficienze, però per togliere qualche dubbio agli studenti meno sicuri, e che sanno di avere avuto qualche problema in qualche materia, rimanete con noi che vi diremo tutto quello che dovete sapere. Se avete avuto qualche insufficienza, tuttavia, siete ancora in tempo per recuperare, il primo quadrimestre è in chiusura ma davanti a voi avete ancora dei mesi per recuperare e studiare.

Leggi anche: Quante interrogazioni è legale fare in un giorno?

Bocciatura per insufficienze alle medie: da due in sù si è a rischio

Anche gli studenti delle medie si trovano a dover combattere con l’incubo della bocciatura a causa di insufficienze. Se si tratta di una sola il pericolo è scampato, se si tratta di due ci si deve iniziare a preoccupare e se ce n’è una terza molto probabilmente si verrà bocciati. La decisione se bocciare o meno gli studenti non viene presa dal singolo docente, ma l’intero collegio docenti si riunisce e, insieme, discute sul rendimento degli studenti e si interviene per scegliere la maniera migliore per far recuperare i ragazzi. Chi viene rimandato ha l’obbligo di seguire le lezioni di recupero e presentarsi a settembre davanti ai professori ai quali dovranno dimostrare di aver recuperato e che sono, quindi, pronti ad affrontare l’anno successivo. Se agli esami di riparazione lo studente non dimostra di essere migliorato, si rischia parecchio.

Insufficienze alle medie: come recuperare

Durante l’anno scolastico può capitare che gli studenti vivano dei momenti no e che i risultati si vedano nel rendimento scolastico. Può essere un momento dovuto ai problemi adolescenziali, in famiglia, d’amore o di qualsiasi altra natura. Se i professori se ne accorgono, tentano in ogni modo di aiutare gli studenti a superare i problemi a scuola e, dal canto loro, i ragazzi devono dimostrarsi volenterosi di fare, di studiare e di recuperare. Se pensate di aver bisogno di un supporto nello studio, parlatene a casa e i vostri genitori vi aiuteranno a trovare una soluzione facendovi affiancare da un professore privato. C’è sempre una soluzione, ma la cosa importante è crederci e non arrendersi mai.

Non perderti: Due compiti in classe lo stesso giorno: è legale?