Il DPCM di Natale ha stabilito ulteriori regole per quanto riguarda i negozi aperti durante il periodo delle festività natalizie. Per i giorni che andranno dal 24 dicembre al 7 gennaio (giorno nel quale si tornerà alla “normalità” con la maggior parte delle regioni in zona gialla) difatti, l’Italia sarà zona rossa per la maggior parte di questi, e arancione dal 28 al 30 dicembre e il 4 gennaio. Le restrizioni che coinvolgono il settore delle attività commerciali, ci consentiranno di poter fare i nostri acquisti e di poter completare la lista dei regali di Natale. Ecco come regolarci nel rispetto da quanto previsto nel decreto.

Leggi: Dpcm Natale: autocertificazione, quando serve

DPCM Natale: negozi aperti, quali sono?

Iniziamo con la zona rossa che, come è bene specificare, comprende i giorni 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021. Il decreto ha disposto che in tali giorni rimangano aperti supermercati – beni alimentari e prima necessità (ovvero farmacie e parafarmacie, edicole, tabacchi, lavanderie, parrucchieri e barbieri). Tali tipologie di negozio saranno aperte anche se all’interno dei centri commerciali. Questi ultimi, però, rimarranno chiusi così come parchi commerciali e le gallerie commerciali. Come chiusi rimarranno tutti i negozi, i centri estetici, i bar, i ristoranti, le gelaterie, le pasticcerie ed i pub. Consentiti asporto (fino alle ore 22) e consegne a domicilio (senza restrizioni).

I restanti giorni, ovvero il 28,29, 30 dicembre 2020 e il 4 gennaio 2021 – zona arancione – saranno chiusi bar e ristoranti. Saranno comunque consentiti sia l’asporto fino alle ore 22 che le consegne a domicilio (senza restrizioni di orario.) I negozi saranno aperti – e, tra questi, anche centri estetici – fino alle ore 21.

Per tutta la durata del periodo natalizio non ci saranno limitazioni per quanto riguarda lo shopping online. Si potranno effettuare i propri acquisti comodamente da casa senza restrizioni.

DPCM Natale, l’elenco dei negozi aperti

Così come da allegati 23 e 24 del Dpcm del 6 novembre, i negozi aperti nel dettaglio sono più di 30. Eccoli con i relativi codici Ateco, per non fare confusione ed avere ben chiari gli esercizi nei quali si potranno fare i propri acquisti.

Negozi aperti (Commercio al dettaglio), Allegato 23

  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
  • Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio
  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
  • Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
  • Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati
  • Commercio al dettaglio di biancheria personale
  • Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
  • Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
  • Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
  • Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
  • Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali
  • Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Negozi aperti (Servizi per la persona), Allegato 24

  • Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
  • Attività delle lavanderie industriali
  • Altre lavanderie, tintorie
  • Servizi di pompe funebri e attività connesse
  • Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere.

Leggi anche: