Tema sulla nostalgia: traccia svolta

Oggi vogliamo darvi un esempio di traccia svolta su un tema di attualità che abbiamo scelto per voi, ed è quello della nostalgia. Ci è venuto in mente in quanto è stato uno dei titoli scelti dal Miur per la simulazione della prima prova di maturità del 2019. Non vogliamo provocarvi ansie o altre, semplicemente vogliamo condividere con voi il nostro pensiero e mettere nero su bianco quello che abbiamo dentro e che pensiamo dell’argomento.

Tema sulla nostalgia: introduzione

Che cos’è la nostalgia? Andando a cercare il termine su dizionari, cartacei e on line, la definizione che troviamo è la seguente: “Sentimento malinconico che si prova nel rimpiangere cose e tempi ormai trascorsi o nel desiderare intensamente cose, luoghi e persone lontane”. E’ un sentimento conosciuto da tutti perché è facile da individuare, lo proviamo mentre sfogliamo album di vecchie foto, oppure se siamo lontani dai nostri affetti e ne sentiamo la mancanza e, appunto, la nostalgia.

Tema sulla nostalgia: svolgimento

Nel dare una definizione di nostalgia, non ci siamo soffermati a chiederci se si tratti di un sentimento che ci provochi felicità o tristezza. E’ una domanda difficile a cui dare una risposta perché è aperta a diverse interpretazioni. Nel momento in cui si prova la nostalgia probabilmente non si è né felici né tristi, si è semplicemente bloccati a ripensare a qualcosa che avevamo nel passato e che ora non abbiamo più. E quindi, in quel momento, siamo felici o siamo tristi? Probabilmente entrambe le cose nello stesso tempo, siamo felici di tornare con la mente a quei momenti di spensieratezza e felicità, ma diventiamo tristi quando realizziamo che non è più possibile.

Tema sulla nostalgia: conclusione

La definizione ufficiale è quella che vi abbiamo riportato in apertura e che possiamo trovare sui dizionari. Ma se provassimo a dare noi una definizione, potremmo dire che la nostalgia è un attimo, è un ricordo, un qualcosa che ci lega ad una persona, una cosa, un momento o un attimo che non abbiamo più, ma che vorremmo avere, perché quando l’avevamo eravamo felici. Ci sarà sempre qualcosa con cui potremo rimediare, quel qualcosa sono i ricordi che nessuno potrà mai toglierci.

Leggi anche: Tema sulla felicità: scaletta e svolgimento