Voti scolastici in lettere: quello che dovete sapere

Vi è mai capitato di fare dei compiti in classe, o a casa, di averli consegnati ai prof che, dopo averli corretti, vi hanno assegnato la votazione in lettere? Bene, oggi siamo qui per chiarire a cosa corrispondano le lettere dell’alfabeto con le quali i professori giudicano i vostri elaborati. I voti scolastici vanno dalla A alla E, quindi da un massimo a un minimo di punteggio con i quali i professori esprimeranno un giudizio sul vostro rendimento, che sia orale o scritto. Andiamo a vedere a cosa corrispondono?

Voti scolastici in lettere: a cosa corrispondono

Ed eccoci finalmente qui a svelare l’arcano mistero che riguarda l’assegnazione dei voti scolastici espressi in lettere. Quando frequentavamo noi le scuole, si scherzava molto sulle corrispondenze delle lettere e ricordiamo perfettamente che si diceva che A corrispondesse ad asino, B a bravo e così via… Con il tempo, però, abbiamo capito che non era così ma che la corrispondenza fosse di tutt’altra natura. Ed eccoci qui a condividerla con voi:

  1. A=10
  2. B=9/8
  3. C=7/6
  4. D=6-/5
  5. E= Insufficiente.

La valutazione scolastica esiste da molto tempo in Italia ed il sistema usato è molto variato negli anni.

Voti scolastici in lettere: cos’altro dovete sapere

E’ molto importante che sappiate alcune cose importanti che riguardano i voti scolastici. Innanzitutto, per voi stessi, è importante andare bene a scuola per la vostra crescita personale e per fare in modo che siate persone colte in modo da capire e sapere sempre ciò di cui si sta parlando, o quello che accade. Ai fini della scuola poi, quando andrete alle scuole superiori, in particolare nell’ultimo triennio, dovrete mirare a prendere voti alti per assicurarvi la possibilità di essere presentati agli esami di maturità con il massimo. Abbiate sempre la voglia e la curiosità di scoprire e studiare sempre cose nuove.