Week end a Venezia: cosa vedere

E’ tempo di iniziare a pensare alla prossima vacanzache sia breve o lunga, l’importante è partire e staccare qualche giorno dalla routine quotidiana. Chi lavora e chi studia, con l’inizio della calda stagione, ha un unico desiderio quello di lasciare tutto e partire lontano, in posti freschi in cui ripararsi dal freddo o posti di mare in cui abbandonarsi alle onde del mare e alla sabbia fine. E se qualcuno avesse semplicemente voglia di fare un giro turistico alla scoperta delle bellezze di una città italiana, che oggi abbiamo deciso essere Venezia? Se questa è una delle mete che avete pensato di andare a visitare, rimanete con noi e date un’occhiata alla nostra guida: cosa vedere a Venezia e spendere poco.

Leggi anche: Venezia città-museo e patrimonio dell’umanità 

Vacanza a Venezia: cosa vedere e spendere poco

Quando si parte per una vacanza lo si fa anche con uno spirito preciso, ovvero quello di spendere  poco. E oggi, nel nostro viaggio a Venezia vi mostriamo come fare. Prendetevi cinque minuti tutti per voi e seguite attentamente tutte le nostre indicazioni.:

  1. Loggia della Basilica di San Marco: per salirvi vi verranno chiesti solo 4 euro e li valgono tutti, da lassù la vista è mozzafiato;
  2. Campanile dell Chiesa di San Giorgio: potrà essere visitato a 3 euro;
  3. Salita al campanile di San Marco: 8 euro;
  4. Museo storico navale: il biglietto d’ingresso è di 1,55;
  5. La casa-museo di Carlo Goldoni: l’ingresso è 2,50;
  6. Museo Ebraico: a soli 3 euro;
  7. Ca’ d’Oro: si tratta di uno dei palazzi più famosi di Venezia, e l’ingresso costa 5 euro;
  8. Basilica di San Marco: l’ingresso è completamente gratuito;
  9. Museo di Storia Naturale: vi si entra gratuitamente;
  10. Museo Diocesano: è gratuito e, per chi volesse, può lasciare un’offerta;
  11. Ghetto Nuovo: si tratta di un antico quartiere ebraico, gratis da vedere e l’accesso è consentito solo da due ponti.

Viaggio a Venezia: quando andare

Come avete potuto notare da voi, la città di Venezia offre molto svago ai propri turisti e lo fa facendogli spendere anche poco. Esistono poi ulteriori riduzioni, soprattutto per i biglietti d’ingresso rivolti a bambini ed anziani. Vi abbiamo dimostrato che con pochi euro si possono visitare tanti monumenti e opere artistiche. Se poi siete disposti a spendere qualcosa in più, godetevi il giro in gondola pagando dalle 80 alle 100 euro. Quando andare a Venezia? Probabilmente la stagione migliore è la primavera perché, dal momento che è una città sull’acqua, l’inverno si rischia di prendere troppo freddo e l’estate troppa umidità.

Non perderti: Cosa vedere a Firenze: itinerario di uno, due o tre giorni