Settimana bianca: la vacanza sulla neve per tutta la famiglia

La settimana bianca è la classica vacanza sulla neve che ha la durata di sette giorni, in genere da sabato a sabato. Ovviamente è adatta principalmente a chi ama gli sport invernali da praticare in montagna, dallo sci più tranquillo allo snowboard più avventuroso. D’altra parte, anche i meno sportivi possono sfruttare la settimana bianca per divertirsi e rilassarsi: i paesaggi innevati sono perfetti per lunghe passeggiate e gli chalet in montagna sono location dove organizzare cene deliziose attorno al camino.

Leggi anche:

Settimana bianca: le date migliori in cui partire

Prima di organizzare una settimana bianca in famiglia o con i propri amici, è necessario scegliere il periodo più adatto in cui partire tenendo conto sia delle condizioni climatiche che dei costi da affrontare. Sicuramente le tre settimane tra Natale e l’Epifania, quelle che vanno dal 23 Dicembre al 7 Gennaio, sono le più care ed affollate in assoluto. Le settimane con il miglior rapporto qualità – prezzo sono le ultime tre di Gennaio, considerate come bassa stagione. Questo non solo è il periodo migliore per sciare in tranquillità, in quanto le code negli impianti sono minime, ma anche le strutture alberghiere non sono mai al completo quindi non ci saranno problemi nelle prenotazioni. I mesi di punta per trascorre una settimana bianca sono, invece, Febbraio e Marzo considerati come periodo di alta stagione. A Febbraio il clima è freddo ed è ideale per sciare fino a tarda ora, mentre a Marzo il clima è meno favorevole per sciare ma è ideale per dedicarsi a lunghe passeggiate ed escursioni.

Settimana bianca: le mete migliori

Nei primi mesi dell’anno è possibile prenotare una settimana bianca sia in località italiane che all’estero affrontando spese diverse a seconda della stagione. Le mete più ambite sono le seguenti:

  • in Italia: Sestriere, Cervinia, Cortina d’Ampezzo, Pescasseroli, Campo Felice sugli Appennini;
  • all’estero: Romania, Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia