Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Dragon Ball: 5 momenti da lacrime agli occhi

DRAGON BALL: 5 MOMENTI DA LACRIME AGLI OCCHI. Due generazioni, un solo destino: per ventenni e trentenni è praticamente impossibile pensare al loro quotidiano ritorno a casa da scuola senza associarlo al pranzo con la compagnia obbligatoria dell'ultima puntata di una delle varie stagioni di Dragon Ball (che si tratti di quella originale, la Z o la discussa e criticatissima GT).
In poche parole siamo cresciuti a suon di pugni in faccia, allenamenti massacranti e infiniti, sfide senza esclusioni di colpi segreti, ironia di bassa lega con alcuni dei peggiori giochi di parole che la razza umana ricordi e una narrazione elefantiaca dosata col contagocce: tutto merito del genio di Akira Toriyama, il creatore del manga che ha dato via al cartone animato.
D'altro canto i suoi Sayan sono diventati così famosi e iconici – impossibile non aver mai visto un poster con il cast più o meno completo dei personaggi di Dragon Ball – che anche le nuove generazioni hanno accettato di sottomettersi a questo rito di passaggio, insieme ad altre serie dalla struttura simile come One Piece o Naruto.

Scopri le novità sulla nuova serie: Dragon Ball Super: cosa sappiamo fino ad ora

Per la serie “nostalgia canaglia”, leggi: Merendine vintage: quelle per cui firmeremmo una petizione


DRAGON BALL: I MOMENTI CULT. Mettendo da parte l'adrenalina, però, Dragon Ball è stato un cartone animato importante anche per le tante emozioni che ha saputo trasmetterci grazie ai vari momenti critici affrontati dai personaggi protagonista. Vediamo dunque i 5 che hanno saputo farci venire le lacrime agli occhi. 

  • Goku scaglia un'onda energetica rafforzata dai Kaio-ken contro Vegeta: uno dei migliori scontri dell'intero Dragon Ball Z è stato di sicuro il primo combattimento tra i rivali Goku e Vegeta, anche perché i due sono sempre stati divisi da un atteggiamento contrapposto. Svagato, onesto e leale il primo, orgoglioso, crudele e spietato il Principe dei Sayan. Tra le fasi più tese dello scontro c'è il momento in cui Goku adopera il Kaio-ken, la tecnica che gli permette di raddoppiare o triplicare la sua forza al costo di un grande dispendio di energie, per scagliare una sequela di onde energetiche contro Vegeta, che minaccia di distruggere il pianeta Terra con la sua potenza.
  • Junior si sacrifica per salvare Gohan: figlio del Grande Mago Piccolo, Junior sino all'inizio di Dragon Ball Z è descritto come un guerriero che non sa se allearsi con Goku, colui che ha ucciso suo padre, oppure continuare la lotta del vincitore. Qualcosa cambia quando il suo nemico gli affida l'addestramento del figlio Gohan, con il quale instaura una strana amicizia. Sarà proprio per salvare il bambino da un raggio mortale scagliato dal Sayan Nappa che Junior deciderà di dare la sua vita.
  • Prima trasformazione di Goku in Super Sayan: ecco un altro momento iconico della saga, e un punto di svolta per l'intero universo narrativo. Con l'arrivo delle trasformazioni Dragon Ball cambia completamente lo stile dei combattimenti, che diventano molto più veloci e in genere anche spossanti per gli occhi dello spettatore. Tuttavia la prima volta in cui vediamo Golu con i capelli biondi e l'aura scintillante brillargli attorno tutti noi abbiamo versato una lacrima silenziosa. Anche perché... 
  • Crilin muore nello scontro contro Freezer: a causare la trasformazione di Goku nell'essere leggendario è stata proprio l'uccisione del migliore amico Crilin, colui con il quale si era allenato presso il Genio delle Tartarughe nella serie originale. Nonostante il divario ormai palese tra i due Crilin non ha mai smesso di assistere il Sayan, seguendolo anche sul pianeta Namecc, e sarà proprio il piccolo guerriero pelato a impegnare il potentissimo Freezer nell'attesa che Goku arrivi a salvare l'intera Galassia.
  • Tensing contro Cell: uno dei punti di forza di Dragon Ball è anche l'ampia galleria dei personaggi secondari, che almeno una volta, anche quando usciti di scena, ritornano per brillare con dei gesti di coraggio. Tra i più esaltanti non si può non citare l'attacco disperato dell'ex assassino Tensing con il suo Cannone Speciale dell'anima contro l'aberrazione genetica Cell, che sta tentando di assorbire il cyborg C-18 per divenire ancora più potente. Un attacco suicida che lascia senza forze Tensing e in balia del mostro: per fortuna Goku arriva giusto in tempo per salvarlo.

CARTONI ANIMATI CHE PASSIONE! Ti piaccioni gli anime? Sei un nostalgico patentato? Allora leggi qui:

(Foto Courtesy of Toei Animation, Bird Studio, Fuji TV)

Commenti

Commenta Dragon Ball: 5 momenti da lacrime agli occhi.
Utilizza FaceBook.