Condivide la password di Netflix con un amico per dimmezzare la spesa dell’abbonamento mensile? Ora non si può più fare, anche perché potreste essere scoperti dal nuovo programma sviluppato dalla società britannica Synamedia e subire una denuncia. Un fenomeno che, secondo la società di consulenza Magid, coinvolge il 25 per cento dei Millenials.

Le varie piattaforme streaming potranno decidere se chiedere all’utente che usa la password di un amico di acquistare il servizio premium che prevede l’uso di più dispositivi di visualizzazione oppure se chiudergli il profilo. Chi, invece, vende illegalmente la propria password a più persone potrebbe avere addirittura una denuncia.