Shazam: l’app per individuare le canzoni

Che siate appassionati di musica o meno, sarà capitato a tutti di ascoltare in radio o in televisione una canzone di cui non si conosce il titolo o l’autore. In questo caso la tecnologia può fornirci un aiuto formidabile grazie a Shazam. Si tratta di un’applicazione attraverso la quale è possibile catturare un breve campione di una canzone in riproduzione per scoprirne il titolo, l’autore e il testo. È possibile scaricare Shazam sul proprio smartphone in quanto è disponibile sia per il sistema operativo iOS che per quello Android. Scopriamo nello specifico come funziona l’applicazione!

Leggi anche:

Shazam: come funziona l’app

L’applicazione Shazam utilizza il microfono incorporato nel telefono cellulare per catturare un breve campione di una canzone in riproduzione. Con questo meccanismo viene creata un’impronta digitale acustica sulla base del campione e confrontata con un database centrale con l’obiettivo di trovare una somiglianza con altri campioni. Se viene trovata una corrispondenza tra il campione in entrata e uno presente nel database, l’applicazione comunica in automatico il titolo della canzone, l’autore e il testo completo. Shazam può identificare musica trasmessa da qualsiasi sorgente, che si tratti di radio, televisione o cinema, a condizione però che il livello di rumore di fondo non sia molto alto altrimenti il microfono non ha la possibilità di catturare in modo corretto il campione.

Shazam: come si usa l’app

Una volta scaricata l’applicazione Shazam sul proprio smartphone, è molto semplice imparare ad utilizzarla. All’apertura l’applicazione mostra un grande tasto centrale utilizzato per taggare i brani con in alto la scritta “Tocca per Shazam“. Toccando il pulsante per un minimo di 10 secondi l’app inizierà a raccogliere un campione dell’audio che si sta ascoltando in quel momento. Nel momento in cui Shazam trova la corrispondenza nel proprio database, il cellulare comincerà a vibrare: contemporaneamente appariranno sullo schermo le informazioni inerenti alla canzone registrata. È possibile anche vedere le ricerche effettuate in precedenza cliccando semplicemente sull’opzione “Miei tag“.