La razza umana sta ad indicare la classificazione antropologica degli esseri umani secondo specifiche caratteristiche (fisiche, di discendenza o genetiche).

A livello genetico gli esseri umani si possono classificare in base a 4 diversi caratteri somatici ereditari:

  1. La razza europoide o caucasica che comprende le popolazioni europee, nordafricane (con pelle chiara), mediorientali e indiane;
  2. La razza australoide che comprende le popolazioni dell’Indonesia, Malesia, Australia, Nuova Guinea, Melanesia, Isole Andamane, isole del Pacifico e subcontinente indiano;
  3. La razza mongoloide o gialla che fa riferimento alle popolazioni di origine asiatica e quindi anche agli amerindi;
  4. La razza negroide che indica la tipologia umana autoctona dell’Africa subsahariana.

Con il termine Ecumene si intende la superficie terrestre abitata da un determinato popolo e può presentare determinate caratteristiche in base a:

  • fattori storici e sociali come migrazioni, cultura ed economia;
  • fattori geografici come il clima, l’acqua e la fertilità del suolo terrestre.

Mappa concettuale sulla razza umana

Mappa Concettuale pubblicata per gentile concessione di Mapper
(http://mapper-mapper.blogspot.it/)