Sziget Festival 2019: date

Post Malone si aggiunge agli headliner comunicati nelle scorse settimane dello Sziget Festival 2019 che andrà in scena dal 7 al 13 agosto all’Isola di Obuda a Budapest in Ungheria: Foo Fighters, Ed Sheeran, Florence + The Manchine, Twenty One Pilots, The 1975 e Martin Garrix. Questo festival è un punto fermo dell’estate festivaliera europea da ben 25 anni. Da ogni parte dell’Europa e del mondo arrivano a Budapest: non a caso in passato sul palco sono saliti artisti del calibro di David Bowie, The Stone Roses, Radiohead, Arctic Monkeys, Sex Pistols, Oasis, Iron Maiden, Faith No More, Iggy Pop, R.E.M., Lou Reed, Korn, Robbie Williams, Prince.

Sziget Festival 2019: date, cantanti, biglietti

Sziget Festival 2019: cantanti

Ecco la line up:

  • Post Malone
  • Franz Ferdinand
  • James Blake
  • Years & Years
  • Tove Lo
  • Razorlight
  • Son Lux
  • Richie Hawtin CLOSER
  • Jain
  • Yeasayer
  • Yellow Days
  • Tove Styrke
  • Masego
  • IAMDDB
  • Protoje & The Indiggnation
  • Xavier Rudd
  • Wanda
  • W&W
  • Vini Vici
  • Carnage
  • Sigala
  • Hucci
  • Elderbrook
  • Roosevelt
  • Anna of The North
  • Fakear
  • Valeras
  • Welshly Arms
  • Foo Fighters
  • Ed Sheeran
  • Florence + The Machine
  • Twenty One Pilots
  • The 1975
  • Martin Garrix
  • Richard Ashcroft
  • Catfish & The Bottlemen
  • Kodaline
  • Chvrches
  • Jungle
  • The Blaze
  • Maribou State
  • IDLES
  • Parcels
  • Superorganism
  • Pale Waves
  • Boy Pablo
  • Frank Turner & The Sleeping Souls
  • Alma
  • Gang Of Youths
  • Of Mice & Men
  • Frank Carter & The Rattlesnakes
  • Yungblud
  • Tamino

Sziget Festival 2019: biglietti

L’ingresso al festival è possibile acquistando ticket pass per 7 giorni, 5 giorni, 3 giorni o singole date tutti con il campeggio incluso. Maggiori dettagli sul sito ufficiale www.szigetfestival.com in cui ci sono tutti i prezzi dei pacchetti disponibili ed alcuni di possono pagare anche a rate. Oltre al cast, la forza del Festival rimane la meravigliosa location, i servizi sempre più premium e un pubblico pacifico e fraterno che invade Budapest per più di sette giorni.

Leggi anche: