Maturità, traccia svolta: 20 anni dall'invenzione di Facebook
Maturità, traccia svolta: 20 anni dall'invenzione di Facebook

Maturità, traccia svolta: 20 anni dall'invenzione di Facebook

Nel 2024 Facebook, il più grande social network del mondo, compie 20 anni. Spesso le tracce della Prima Prova della maturità riflettono temi di attualità e anniversari: una traccia su Facebook, con pro e contro del social network, potrebbe quindi diventare oggetto di uno dei temi proposti, offrendo ai maturandi l’opportunità di ripercorrere la sua storia e le profonde implicazioni che ha avuto e che ha ancora sui giovani e sulla società in generale.

In questo articolo vediamo come potrebbe essere sviluppata una possibile traccia su Facebook per la Maturità, con aspetti positivi e negativi; ci concentriamo sul testo argomentativo (tipologia B), ma le informazioni e le riflessioni che proponiamo potrebbero essere usati anche per la traccia di attualità (tipologia C).

Traccia Maturità – Facebook e i social network

Facebook è nato nel 2004 grazie a Mark Zuckerberg e ad alcuni suoi compagni di Harvard come una piattaforma esclusiva per studenti universitari. L’obiettivo era creare un elenco digitale, ispirato agli annuali universitari cartacei noti come “face books”, per permettere agli studenti di connettersi e conoscere meglio i loro compagni di corso.

Dal semplice ambito accademico, Facebook ha poi ampliato l’accesso a un pubblico più vasto, diventando in pochi anni un fenomeno globale. Inizialmente si è contraddistinto per la sua semplicità e l’attenzione alla privacy degli utenti, poi, nel 2006, ha introdotto funzionalità come il News Feed rivoluzionando il modo in cui gli utenti ricevono e condividono le informazioni.

Negli anni successivi la crescita di Facebook è stata inarrestabile, non solo grazie all’aumento esponenziale del numero dei suoi utenti, ma anche attraverso l’acquisizione di altre piattaforme come Instagram e WhatsApp, consolidandosi come un gigante dei social media.

Questo gigante digitale ha completamente cambiato il modo in cui le persone interagiscono online: pioniere dei social media moderni, Facebook ha plasmato moltissimi aspetti della realtà contemporanea in modi che erano del tutto impensabili prima della sua nascita. La portata di Facebook è stata rivoluzionaria, trasformando radicalmente il concetto di connettività e portando la comunicazione online a nuovi orizzonti di interattività: grazie a questo social, milioni di persone in tutto il mondo sono oggi in grado di connettersi, condividere esperienze, informazioni e idee in modi mai visti prima.

Oggi, Facebook è molto più di una semplice piattaforma di social network. È diventato un vasto ecosistema digitale che comprende anche realtà virtuale, e-commerce e una rete pubblicitaria estremamente potente che solo nel 2022 ha mosso oltre 116.609 miliardi. La sua evoluzione riflette il cambiamento nei nostri modelli di interazione con il mondo digitale, passando da semplice spazio virtuale per connettersi con gli amici a strumento che include le più diverse funzioni e possibilità.

Le statistiche parlano chiaro: con quasi 3 miliardi di utenti attivi al mese e 2 miliardi di persone che utilizzano attivamente Facebook ogni giorno, la sua popolarità è senza eguali. Ma non sono solo i numeri a impressionare: Facebook rappresenta una parte significativa della nostra vita quotidiana, con il 66% degli utenti che accede e interagisce sulla piattaforma ogni giorno e il 74% che si collega più volte al giorno. Inoltre, l’87% degli utenti ammette di utilizzare Facebook anche per lavoro e per comunicare con i colleghi, evidenziando il suo ruolo centrale nella comunicazione moderna.

Traccia Maturità – Facebook: pro e contro

Facebook e i social network hanno sconvolto profondamente il modo in cui ci relazioniamo e percepiamo il mondo che ci circonda, ma il loro ingresso nella vita quotidiana ha portato sia benefici che conseguenze negative. Facebook riveste ormai un ruolo essenziale nella definizione della cultura contemporanea e dei canali di comunicazione, in quanto non è più solo un mezzo di condivisione di contenuti, ma un vero e proprio motore di tendenze culturali e sociali.

Particolarmente significativo è l’impatto sui giovani, che trovano su Facebook e nei social media un terreno fertile per esprimersi, informarsi, esplorare passioni e costruire legami sociali. Grazie alla creazione di comunità virtuali, inoltre, Facebook permette alle persone di connettersi in base a interessi condivisi, per trovare supporto e senso di appartenenza, soprattutto per coloro che possono sentirsi isolati o emarginati.

Un altro aspetto cruciale è la trasformazione del linguaggio. Dall’avvento di Facebook abbreviazioni, emoji e meme si sono diffuse nel linguaggio quotidiano, specialmente tra i più giovani. Questi nuovi modi di comunicare sono spesso più immediati, visivi e informali, rispecchiando la natura interattiva e mutevole dei social media.

Tuttavia, non possiamo ignorare il lato oscuro dei social media: la dipendenza. Questo fenomeno, in particolare diffuso tra i giovani, può causare isolamento sociale, ansia, depressione e disturbi del sonno. La costante ricerca di approvazione e il confronto costante con gli altri online possono minare l’autostima e la salute mentale dei più vulnerabili.

Traccia Maturità – Facebook: aspetti negativi e positivi sulla società

Facebook ha aperto nuove frontiere nella comunicazione che consentono a individui provenienti da ogni parte del mondo di condividere idee, esperienze e solidarietà. Inoltre, si è dimostrato un potente strumento per la promozione del cambiamento sociale grazie alla capacità di diffondere rapidamente informazioni e mobilitare le persone facilitando l’organizzazione di movimenti per la giustizia sociale, la difesa dell’ambiente e altre cause importanti.

Dietro a tutti questi aspetti positivi, però, si nascondono preoccupazioni significative, tra cui la questione della privacy. La raccolta e l’utilizzo dei dati personali ha sollevato grandi interrogativi sulla sicurezza, soprattutto dopo il caso di Cambridge Analytics che ha messo in luce la vulnerabilità delle informazioni personali su Facebook e sollevati, di rimando, anche dubbi sulla gestione etica dei dati da parte delle grandi aziende tecnologiche.

Un’altra grave conseguenza dei social network è la diffusione delle fake news. Sono notizie inventate, false o distorte che possono influenzare l’opinione pubblica e persino causare conseguenze reali, come la polarizzazione politica o l’incitamento alla violenza.

Traccia Maturità – Tema su Facebook: conclusioni

Nel futuro di Facebook ci saranno sicuramente altre innovazioni e sfide senza precedenti, come la possibile integrazione della realtà virtuale e aumentata, due tecnologie che promettono di rivoluzionare ulteriormente l’esperienza di socializzazione online. L’incorporazione di VR e AR potrebbe anche aprire la strada a nuove forme di espressione artistica, intrattenimento, commercio e pubblicità.

Dal punto di vista etico e normativo, invece, Facebook e i social network dovranno affrontare sfide sempre più complesse, in primis legate alla regolamentazione dei contenuti per trovare un equilibrio tra la libertà di espressione e le fake news e il cyberbullismo; assieme a questa, anche la protezione della privacy sarà un tema sempre più centrale.

In un tema argomentativo sui social network toccare questi punti o scegliere di concentrarsi e sviluppare un punto in particolare potrebbe essere la soluzione vincente: di sicuro gli spunti e le possibilità per sviluppare una traccia esaustiva non mancano.

 

Maturità, tutte le risorse

Ecco, infine, altre risorse utili per affrontare la maturità:

Commenti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti