Quando si parla di Didattica Digitale Integrata (DDI) si parla di una modalità di formazione e apprendimento così detta “blended”, che vede l’alternanza di momenti in presenza (tipicamente lezioni frontali e laboratori didattici) e attività di studio – sincrono o asincrono – online.

Mentre pre-pandemia esistevano già soluzioni “full online”, come quelle proposte dalle università telematiche (qui una lista delle migliori) che già da anni permettono di laurearsi online tanto in lingue quanto in scienze della nutrizione – l’implementazione di una modalità di DDI si è resa necessaria anche per atenei e istituti “tradizionali” a valle della pandemia di Covid 19, per  evitare assembramenti presso edifici di studio e mezzi di trasporto ma garantire comunque l’attività formativa.