Il mondo è in continuo mutamento e così anche le professioni più richieste cambiano in base alle esigenze. I Big Data sono in crescita costante e sono sempre di più le aziende che ne hanno capito l’importanza, soprattutto dopo il periodo della pandemia.

Proprio a causa delle modifiche al mercato del lavoro stanno nascendo sempre più lavori in cui c’è bisogno di skills specifiche e tecniche. Secondo i dati pubblicati dalle “Previsioni dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia a medio termine” tra il 2022 ed il 2026 le professioni più richieste saranno quelle relative alle competenze digitali, al mondo tech e ai Big Data. Tra queste troviamo professioni come data scientist, big data analyst, cyber security expert, cloud computing expert, business intelligence analyst e artificial intelligence system engineer. Di alcune di queste vi parleremo nel dettaglio più avanti, proseguendo la lettura.

Molti dei lavori in questo campo sono ancora poco conosciuti, visto che si tratta di un settore relativamente nuovo e che molte persone ancora tendono ad ignorare. Ecco quindi che formarsi in questo ambito equivale a crearsi un vantaggio competitivo facilmente spendibile nel mondo del lavoro.

Ovviamente, è importante scegliere bene a chi affidarsi per la propria preparazione. In questo settore DeepLearningItalia è una garanzia, si tratta della più grande piattaforma di e-learning in lingua italiana sui temi della Data Science che può vantare un livello di eccellenza anche in partnership con l’Università di Macerata e con la Fondazione Bruno Kessler.

È possibile scegliere tra oltre 100 corsi tenuti da più di 60 docenti provenienti dalle migliori università italiane e dalle aziende più prestigiose. Basta citare, in tal senso, il nome del Direttore dell’Academy di DeepLearningItalia, Prof. Emanuele Frontoni, ovvero uno dei 200 professori più influenti al mondo in ambito Machine Learning.

I corsi sono fruibili interamente online, quando e dove si vuole: l’ideale per chi lavora ma non vuole comunque rinunciare a formarsi in un settore così ricco di opportunità.

Scopri il catalogo dei corsi di DeepLearningItalia

Cosa sono i Big Data e l’importanza della Digital Transformation

Ma in poche parole cosa sono i Big Data? Il Politecnico di Milano li definisce così: “Per definire cosa sono i Big Data pensiamo un attimo al nostro quotidiano: interazioni sui social network, un click su un sito web, i nostri smartphone interconnessi. Tutto ciò genera una mole di dati incredibilmente più elevata di qualche decennio fa. Enormi volumi di dati eterogenei per fonte e formato, analizzabili in tempo reale: tutto questo sono i Big Data. In breve, tre le caratteristiche fondamentali: volume, velocità e varietà“.

Basti pensare che, secondo il report How Much Information, sembra che ogni essere umano sia in grado di generare in media 12 gigabyte di dati ogni giorno e questa cifra è ovviamente in aumento. Un esempio lampante è quello dei post che ogni giorno ogni utente crea sui diversi social network come Facebook o Instagram. Senza dimenticare che man mano nascono nuove piattaforme e si diffondono tra i giovani e non solo. Si tratta di un numero grandissimo di dati che vengono salvati e forse un giorno analizzati.

deeplearningitalia

Proprio per questo motivo evolvono le tecnologie e cambiando anche le priorità di investimento, “costringendo” così le aziende a correre ai ripari. È necessario, infatti, essere preparati con un team di professionisti in grado di gestire e valorizzare questa immensa mole di dati. Proprio a causa della velocità di cui vi abbiamo parlato in precedenza, è necessario rimanere aggiornati costantemente per non rischiare di rimanere indietro.

In questo contesto la Digital Transformation diventa un processo inevitabile a cui tutte le aziende devono adeguarsi per non rischiare di rimanere bloccate e vedersi superate dai competitor. Basti pensare che il mercato della trasformazione digitale dovrebbe raggiungere addirittura 1.009,8 miliardi di dollari entro il 2025 con un tasso di crescita annuale del 16,5% (dati Research&Marketers). Quando parliamo di Digital Transformation ci riferiamo allo sviluppo di tutti gli strumenti, le tecnologie e i processi in grado di aumentare l’efficienza di un’azienda, anche in termini economici.

Lo stesso discorso vale per i singoli professionisti che, per non rischiare di restare esclusi dal mondo del lavoro, devono costantemente aggiornare le loro conoscenze e competenze in quel processo chiamato “reskilling”, soprattutto in riferimento ai nuovi ambiti – come proprio i Big Data – che stanno assumendo sempre più importanza all’interno del mondo aziendale.

Scopri il corso “Digital Transformation”

Big Data: le 7 professioni più gettonate

Il mondo dei big data è vastissimo e in continua espansione. Vi basti pensare che attualmente è possibile individuare ben 48 professioni su questo tema, ognuna delle quali riconducibile ad una o più fasi del processo. Ogni lavoro assolve ad una specifica funzione all’interno del processo di cui fa parte. Le professioni più gettonate in questo ambito cambiano di volta in volta, con l’avvento di nuove tecnologie, tuttavia quelle che al momento vi consigliamo di tenere d’occhio sono 7.

DATA SCIENTIST

Il Data Scientist, una figura professionale che generalmente si associa alla capacità di gestire i Big Data e trarne informazioni rilevanti. Forse si tratta della mansione più nota in questo senso e riguarda varie discipline tra cui statistica, informatica ed economia aziendale. Questa figura analizza i dati raccolti dal web, dagli smartphone, dai clienti, dai sensori e da altre fonti. Tra le conoscenze è necessario saper usare tecniche di machine learning e linguaggi di programmazione. Il report “50 Best Jobs in America” di Glassdoor fa sapere che questa professione è la migliore posizione lavorativa in ogni settore per possibilità di lavoro, salario e soddisfazione personale. Sicuramente un dato da non sottovalutare.

Scopri il corso “Junior Data Scientist”

LEGAL TECH SPECIALIST

Il Legal Tech Specialist è la figura che assiste gli studi di avvocati nell’implementazione della tecnologia per rendere tutti i processi più efficienti. Per esempio creando una piattaforma che possa assistere i clienti nella gestione delle loro questioni legali e/o commerciali. La mansione principale riguarda proprio la progettazione, la costruzione e l’implementazione di soluzioni con gli strumenti tecnologici legali corretti per liberare gli avvocati “classici” da lavori noiosi e che possono essere automatizzati. Ricordiamo che il Legal Tech è un settore in piena espansione che nel 2021 ha generato ricavi per oltre 7 miliardi di dollari solo in Europa.

Scopri il corso “Legal Tech Professional”

NATURAL LANGUAGE PROCESSING SPECIALIST

Il Natural Language Processing Specialist, è un professionista esperto di quelli algoritmi di intelligenza artificiale in grado di analizzare, rappresentare e quindi comprendere il linguaggio naturale (come sono, per fare un esempio pratico,  i Chatbot, i Virtual Assistant o i sistemi di traduzione automatici). L’obiettivo è quello di creare algoritmi sempre più intelligenti che, partendo da una serie di dati o documenti forniti in maniera sistematica arrivino alla comprensione del contenuto, alla traduzione, fino alla produzione di testo in modo autonomo. Si tratta di una tecnica che negli ultimi anni si sta evolvendo tantissimo e riesce a trovare sempre maggiori applicazioni in tutti i campi.

Scopri il corso “Natural Language Processing Specialist”

REINFORCEMENT LEARNING SPECIALIST

Il Reinforcement Learning Specialist è un professionista esperto di quella specifica tecnica di machine learning che permette di “insegnare” ai computer a svolgere un’attività tramite agenti che ripetono azioni e ricevono rinforzi negativi o positivi in base al risultato. l’apprendimento avviene attraverso il feedback, proprio come succede nel “mondo reale”. Questa tecnica ha numerosi utilizzi in ambito industriale, tra cui possiamo citare la guida autonoma e la robotica.

Scopri il corso “Reinforcement Learning Specialist”

COMPUTER VISION SPECIALIST

Il Computer Vision Specialist è invece un professionista altamente specializzato che lavora con le immagini, quindi feed video, segnali digitali o immagini analogiche che il computer digitalizza per applicare dei miglioramenti all’intelligenza artificiale come il riconoscimento facciale e le auto a guida autonoma. Chi opera in questo settore deve avere necessariamente varie competenze software nelle aree della gestione dei database, dell’ambiente di sviluppo e del software e dei linguaggi di programmazione orientati ai componenti o agli oggetti. Secondo il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti, si prevede che i posti di lavoro per questa professione cresceranno del 15% entro il 2029.

Scopri il corso “Computer Vision Specialist”

EXPERT IN QUANTUM COMPUTING

Il Quantum Computing è una nuova branca dell’informatica che, utilizzando le proprietà della fisica quantistica, permette di effettuare i calcoli in un modo completamente diverso rispetto ai computer tradizionali. Si tratta di un settore in continua espansione, non a caso secondo i dati di MarketsandMarkets, la sua dimensione di mercato è destinata a raggiungere i 1,77 miliardi di dollari entro il 2026 (contro i 472 milioni registrati nel 2021). Attualmente le opportunità di lavoro risultano infinite, con la possibilità di diverse specializzazioni tra cui specialista di software quantistico. Glossador fa sapere che negli Stati Uniti lo stipendio medio di un esperto in calcolo quantistico ammonta a quasi 86mila dollari all’anno, ossia circa 9mila dollari al mese.

Scopri il corso “Quantum Computer Professional”

BUSINESS INTELLIGENCE E DATA VISUALIZATION EXPERT

L’Esperto in Business Intelligence e Data Visualization analizza insiemi complessi di dati all’interno di una azienda per determinare decisioni mirate all’aumento e al miglioramento del suo business. Questa figura raccoglie i dati di business intelligence, li archivia e li analizza, utilizzando poi i risultati per preparare dei report analitici da condividere con i propri clienti. Si tratta di una professione molto richiesta con circa 4.000 nuove posizioni di lavoro aperte ogni mese su Linkedin. Lo stipendio medio in Italia per una posizione di Business Intelligence è 36.000 euro mentre per un livello Senior è di circa 61.000 euro (dati talent.com)

Scopri il corso “Business Intelligence e Data Visualization”

deeplearningitalia

Articolo in collaborazione con DeepLearningItalia