Documento 15 maggio Alberghiero: tutte le info

La data del 15 maggio, per i futuri maturandi, è molto importante in quanto è necessario compilare e consegnare un documento in cui si redige una sorta di relazione finale della situazione della classe. Prima delle modifiche attuate con l’ultima riforma, nel documento vi erano indicazioni precise sulla svolgimento della terza prova che, ad oggi, non esiste più. Parlando di istituti professionali, oggi ci vogliamo soffermare sull’istituto alberghiero e scoprire quali sono le novità del 2020 che riguardano il documento. Ci teniamo a precisare che per quest’anno, considerata la situazione di emergenza sanitaria provocata dal covid-19, il documento è stato posticipato a fine mese.

Documento 15 maggio Alberghiero: le novità del 2020

Il documento deve essere in sintonia con l’articolo 5 comma 2 del D.P.R. n. 323/1998,  come citato nell’art.6 comma 1 dell’OM n.350/2018 che riporta le seguenti indicazioni: “I consigli di classe, entro il 15 maggio elaborano per la commissione di esame un apposito documento che esplicita i contenuti, i metodi, i mezzi, gli spazi ed i tempi del percorso formativo, nonché i criteri, gli strumenti di valutazione adottati e gli obiettivi raggiunti. Esso è immediatamente affisso all’albo dell’istituto ed è consegnato in copia a ciascun candidato. Chiunque abbia interesse può estrarne copia”. La novità di quest’anno è che la data è stata posticipata al 30 maggioIl documento sarà diverso in base all’indirizzo; sappiamo infatti che l’istituto alberghiero ha diversi indirizzi: turistico, commerciale, cucina.

Documento 15 maggio Alberghiero: cosa contiene

Qualsiasi scuola sia, liceo o istituto tecnico professionale, il documento del quindici maggio deve indicare i contenuti, i metodi, i mezzi, gli spazi e i tempi del percorso formativo, i criteri, gli strumenti di valutazione adottati, gli obiettivi raggiunti, nonché ogni altro elemento che i consigli di classe ritengano utile e significativo ai fini dello svolgimento degli esami, con specifico riferimento al colloquio in quanto la terza prova è stata abolita. Eventuali atti e certificazioni esterne relativi alle prove effettuate e alle iniziative realizzate durante l’anno in preparazione dell’esame di Stato, alle esperienze di alternanza scuola-lavoro, di stage e di tirocini eventualmente promosse potranno essere allegate al documento.

Leggi anche: Documento 15 maggio e sostegno: le novità 2020