Feudalesimo: cosa dovete sapere

Vi va di fare un tuffo nel passato e andare a rivivere il Feudalesimo? E’ importante essere preparati ed essere a conoscenza di quanto è accaduto nei tempi antichi per capire meglio cosa siamo oggi e perché siamo arrivati a questo punto. La società attuale, quella in cui viviamo, è ben diversa da quella in vigore durante l’Alto Medioevo, ma ribadiamo, non c’è nulla di male a fermarsi a leggere queste poche righe per rinfrescare i ricordi di quella storia che abbiamo studiato a scuola e che possiamo, volendo, approfondire. Pronti a rivivere il significato e il riassunto della rete vassalla?

Leggi anche: Lineamenti storici tra il 1400 e il 1500

Feudalesimo: il significato della nuova società

Durante l’Alto Medioevo, la terra venne divisa in possedimenti chiamati Curtes o Villae. Le Curtes appartenevano a un Dominus, che poteva essere il re, la chiesa o un signore locale. Ogni curtes era a sua volta divisa in due parti:

  • La pars dominicia, cioè la parte riservata al padrone
  • La pars massaricia, la parte concessa ai servi e contadini

La pars dominicia comprendeva la residenza del signore, gli alloggi dei servi, il mulino, il forno. L’altra parte del territorio la pars massaricia, era suddivisa in mansi. L’economia della società feudale era essenzialmente un economia chiusa, dove gli scambi commerciali erano rari. Ad ostacolare il commercio intervenivano diversi fattori:

  • Le condizioni pessime delle strade infestate dai briganti
  • I tributi che i signori locali imponevano
  • La scarsa disponibilità di denaro, gli scambi si basavano per lo più sul baratto.

La società feudale era dominata dalla fame, le carestie e le epidemie erano molto frequenti, e risultava impossibile accumulare scorte alimentari.

Feudalesimo: il riassunto della rete vassalla

Il feudalesimo è il sistema politico, economico e sociale basato sul vassallaggio. Fu Carlo Magno a ridare vigore al vassallaggio in modo da assicurarsi il controllo dei territori conquistati e per tenere a freno la nobiltà franca. In cosa consisteva il vassallaggio? Si trattava del rapporto di dipendenza  tra il signore e i suoi vassalli. In cambio di un feudo o beneficio, nella maggior parte dei casi era un possedimento terriero, il vassallo assicurava al signore il suo sostegno militare. Il rapporto di vassallaggio avveniva con un giuramento, al giuramento faceva seguito l’investitura: il signore consegnava al vassallo un simbolo del feudo da lui concesso, il vassallo entrava così in possesso di un feudo, e in questo modo il vincolo così consacrato non poteva essere violato.

Non perderti: Signorie in Italia: riassunto storia e film sul tema