Scopriamo il significato di una parola che non è molto comune nel linguaggio quotidiano ma che, data la perenne attualità e l’ampia diffusione mondiale del suo significato, non deve assolutamente essere persa di vista.

Flatulenza, cos’è?

Con il termine flatulenza si indica la produzione di una miscela di gas (formata da aria ingerita o da gas prodotti dai batteri simbiotici e dai lieviti che vivono nel tratto gastrointestinale dei mammiferi), aggiunta a delle particelle aerosolizzate di feci, che viene rilasciata sotto pressione attraverso l’ano. Essa è genericamente associata a un caratteristico suono e ad un odore sgradevole. In poche parole lo scorreggio. Le cause che stanno alla base della flatulenza possono essere molteplici, così come i rimedi naturali per combatterla, laddove crei disagio.

Sinonimi di flatulenza

Il termine flatulenza è ampiamente utilizzato nel gergo medico. Nel linguaggio comune, invece, il significato si rende con alcuni suoi sinonimi quali peto, pepito, meteorismo, puzzetta o il più generico aria.

Come naturale funzione del corpo, l’emissione di flatulenze è un importante segnale di normale attività intestinale e non dovrebbe essere fonte di vergogna. Ciononostante, per il bene comune, fa comunque piacere ricordare che non vi è nessun danno nel trattenere le flatulenze e che risulta essere di buon gusto esternarle in ambienti esterni o in spazi appositamente dedicati (leggi bagno).

Leggi anche:

photo credit: vignettando con Dario Levi via photopin cc