Se una cosa è certa, è che i compiti delle vacanze sono un elemento di disturbo dell’estate per migliaia di studenti. Anche il più volenteroso fa fatica a organizzarli, farli e finirli senza stress. Ma cosa ci stiamo a fare qui noi? Per darvi una mano a scoprire come fare i compiti delle vacanze velocemente senza dedicare loro più del necessario e continuare a goderci il nostro meritato riposo. Vi diamo alcuni consigli su come affrontarli al meglio. Continuate a leggere!

Leggi anche: Compiti per le vacanze: 5 metodi di studio 

Come gestire i compiti delle vacanze

Fare i compiti per le vacanze, l’incubo estivo di ogni studente. Potrete negare la loro esistenza, dimenticarli per qualche settimana, ma i compiti delle vacanze vanno svolti. Il clima e la voglia di divertimento non sono di certo dalla vostra parte, ma molti insegnanti considerano i compiti assegnati per l’estate come parte integrante dei programmi scolastici, e come tali non possono essere trascurati. Insomma, dovrete farvene una ragione.

Compiti delle vacanze: come organizzarli, farli e finirli senza stress

Compiti delle vacanze estive, come organizzarli

  • Quando iniziare i compiti delle vacanze? Il prima possibile. Più i compiti vengono “diluiti” nel tempo, più giorni liberi avrai a tua disposizione. Cosa stai aspettando? Via con il tema d’italiano.
  • Prima i compiti più difficili – Inizia dagli esercizi e dai compiti che ritieni più difficili. Finire prima lo studio più impegnativo ti permetterà di rilassarti dopo.
  • Pianifica lo studio – Utilizza un piano di studio coerente con le tue attività. Devi affrontare un viaggio in treno? Approfittane per fare gli esercizi di matematica. Devi leggere un libro? Puoi farlo anche sotto l’ombrellone, cercando di evitare le distrazioni.
  • Quando studiare durante le vacanze? – Al mattino, quando le temperature sono ancora miti. Dedicando le prime ore della giornata allo studio, potrai dedicare il pomeriggio al divertimento.
  • Basta rimandare i compiti – Continuare a posticipare i compiti delle vacanze non ti servirà a nulla. Il risultato? Ti rovinerai gli ultimi giorni di vacanza e sarai costretto a finire tutto di fretta.

Consigli su come fare i compiti delle vacanze senza stress

  • La routine è importante. Non commettere l’errore di tenere tutto il lavoro per ultimo. È meglio riposare e staccare completamente per almeno qualche settimana, per poi organizzare una routine quotidiana, stabilendo un programma di lavoro e pianificando tutte le attività da svolgere.
  • Non più di un’ora. Iniziando per tempo potrai dedicare anche solo un’ora al giorno. Pensaci bene, a te non peserà, ed arriverai alla fine dell’estate comunque riposato ma con gran parte dei compiti già fatti, pronto per lo sprint finale.
  • Godere del tempo libero. Non va dimenticato, comunque, che il periodo estivo serve a recuperare i lunghi mesi di studio trascorsi sui banchi di scuola e a casa, e come una volta finite le vacanze, non avremo più tato tempo da dedicare all’aria aperta. Ecco perché, dovresti evitare quanto più possibile gli schermi di tablet, pc e smartphone quando non strettamente necessario e goderti maggiormente l’aria aperta.

Come finire i compiti delle vacanze

Se non volete iniziare il nuovo anno scolastico con il piede sbagliato, dovete finire tutti i compiti. Per fare ciò, è utile redigere una buona tabella di marcia, dividendo le attività per i giorni a disposizione. Cominciate con quelli che riuscite a fare più velocemente, per poi dedicare un po’ più di tempo a quelli più difficili. Se vi sono stati assegnati dei libri da leggere, potete farlo anche in spiaggia o prima di andare a dormire per non rubare tempo agli altri.

  • Gli esercizi di matematica, fisica, chimica, italiano, lingue, etc, devono essere svolti quotidianamente. Distribuiscine un tot al giorno per finire tutto in tempo.
  • Versioni greche e latine. Per quanto riguarda le versioni puoi fare una o più traduzioni al giorno condividendo il lavoro con alcuni compagni di classe.
  • Libri da leggere. Considerando la lettura di un libro un momento di relax, puoi leggerlo nei momenti di riposo, ovvero in riva al mare, sul divano, in giardino.

Hai bisogno di risorse per studiare? Non perderti le nostre guide: