Torre della Televisione di Berlino: la storia

La Torre della Televisione di Berlino, in tedesco Berliner Fernsehturm, è uno dei punti di riferimento più iconici non solo della città ma della Germania intera. Si tratta di una torre per le antenne trasmittenti radiotelevisive collocata nel cuore della capitale presso Alexanderplatz. Con i suoi 368 metri risulta la costruzione più alta di tutta la Germania e la quarta in Europa. L’antenna fu commissionata nel 1964 da Walter Ulbricht, segretario generale del partito socialista, con l’intenzione sia di dotare la Germania Est di un proprio sistema televisivo sia di mostrare lo sviluppo tecnologico della Repubblica Democratica Tedesca. Gli architetti che si occuparono del progetto furono Fritz Dieter, Günter Franke e Werner Ahrendt. La Torre fu inaugurata il 3 Ottobre 1969 e, dopo la Caduta del Muro di Berlino, divenne simbolo della riunificazione della capitale.

Leggi anche:

Torre della Televisione di Berlino: attrazioni

La Torre della Televisione di Berlino, oltre ad essere il principale emittente per molteplici stazioni radiofoniche e televisive, è una grande attrazione turistica essendo la più alta costruzione aperta al pubblico dell’Europa. Il panorama che offre la torre è spettacolare con una vista che parte dalla sottostante Alexanderplatz e arriva, in una giornata di bel tempo, fino a 42 chilometri di distanza. All’interno della sfera, che è posta a circa duecento metri d’altezza, si trovano sia uno spazio per i visitatori che un ristorante. Il locale, raggiungibile sia a piedi che in ascensore, ruota in senso orario intorno all’asse dell’Antenna compiendo un giro completo ogni ora.

Torre della Televisione di Berlino: biglietti e orari

La Torre della Televisione è accessibile al pubblico tutto l’anno per ogni giorno della settimana: l’ultima salita al piano panoramico è alle 23.30, mentre l’ultimo accesso al ristorante è previsto per le 23.00. Il costo del biglietto d’ingresso varia a seconda dell’età del visitatore:

  • 0-3 anni: gratis;
  • 4-16 anni: 12 euro;
  • da 17 anni in poi: 19,50 euro.