Mantello supereroi: dai fumetti ai videogiochi

I supereroi sono personaggi immaginari nati inizialmente nel mondo del fumetto statunitense e diventati nel tempo così famosi da entrare a far parte dell’immaginario collettivo. Dalla fumettistica americana sono passati ad essere protagonisti nel mondo del cinema, della televisione, della narrativa fino ai videogiochi. Sono tutti personaggi caratterizzati da grandi doti di coraggio e nobiltà d’animo ma si contraddistinguono dagli essere umani per una serie di abilità straordinarie dette superpoteri. Grazie all’utilizzo di questi poteri, i supereroi sono in grado di combattere mostri, alieni, calamità naturali e criminali pericolosissimi con lo scopo di salvaguardare una comunità specifica o l’intero pianeta.

Leggi anche:

Mantello supereroe: caratteristiche

I supereroi presenti nelle storie dei fumetti e della narrativa fantasy in generale hanno in comune delle caratteristiche specifiche:

  • i superpoteri cioè quelle abilità straordinarie che li differenziano dagli esseri umani, come la capacità di volare o di correre alla velocità della luce;
  • l’identità segreta, basti pensare che il più delle volte dietro un supereroe si nasconde un personaggio comune e dal carattere docile;
  • un nemico principale contro cui combattere;
  • una debolezza insolita che limita i suoi poteri, come la kriptonite per Superman;
  • la nobiltà d’animo che lo spinge a combattere rischiando la propria incolumità pur di salvaguardare il bene comune;
  • un costume distintivo solitamente dai colori sgargianti usato per nascondere l’identità segreta.

Supereroi: perché utilizzano il mantello

Una caratteristica principale che accomuna i supereroi è l’utilizzo di un costume vistoso e distintivo. Il costume, utilizzato in primis per celare l’identità segreta del personaggio, ha di solito colori sgargianti ed un simbolo identificativo come una lettera stilizzata o un disegno sul torace. Molto spesso i costumi sono provvisti di mantello, come nel caso di Batman o Superman. L’utilizzo del particolare tipo di indumento può essere ricondotta all’identità che il supereroe deve tenere nascosta: con il mantello il personaggio può coprire il suo volto e mimetizzarsi in situazioni difficili. Secondo un’altra interpretazione, c’è da specificare che i fumettisti in alcuni casi hanno preso spunto dalle storie degli antichi eroi storici che indossavano sempre il mantello principalmente per proteggersi dal freddo. Tale consuetudine è stata ripresa per il costume dei supereroi, anche se in questo caso il mantello diventa simbolicamente icona di virilità e senso di sicurezza.