COME SCRIVERE UNA PAGINA DI DIARIO

Tra i temi di scuola media assegnati ai compiti in classe o agli Esami Terza Media spunta anche la pagina di diario, che a prima vista sembrerebbe una passeggiata, ma in realtà richiede l’applicazione di alcune regole di base e un impegno non da poco. Una pagina di diario contiene tutti i nostri pensieri, le nostre sensazioni ed emozioni riguardo una giornata qualunque, una giornata particolare o un avvenimento importante. È un modo per aprirsi con se stessi e confidare qualsiasi cosa al proprio alter ego, che è appunto il diario. Come rendere allora questo momento intimo un bel tema di scuola media che ci faccia prendere un voto alto in italiano? Ecco qui di seguito alcuni utili consigli per scrivere un diario perfetto al tema di italiano!

Scopri di più! Leggi: Come scrivere un tema 

COME SCRIVERE UN DIARIO: DRITTE

Per scrivere una buona pagina di diario durante i compiti in classe o agli Esami Terza Media occorre seguire alcuni passaggi e stare attenti ad alcuni dettagli, ma nello stesso tempo bisogna anche essere originali ed utilizzare un linguaggio corretto.

1. Leggere la bene la traccia

Bisogna dare innanzitutto una lettura approfondita alla traccia, altrimenti rischiamo di andare fuori tema! Per esempio, supponiamo di dover svolgere questo tema:

“Scrivi una pagina di diario riguardo una giornata al mare, descrivendo il luogo, le persone, le attività svolte ed esprimi le tue sensazioni”.

La traccia ci chiede di parlare di una giornata specifica, trascorsa al mare, e di descrivere le persone con cui siamo stati, la spiaggia, cosa abbiamo fatto di bello e se ci siamo divertiti oppure no.

2. Fare uno schema

Meglio non iniziare a scrivere subito, ma facciamo prima un piccolo schema su quello che vogliamo scrivere, tralasciando per ora la struttura del diario, che andremo a sistemare in seguito:

  • descrizione della spiaggia in cui siamo stati
  • con chi abbiamo trascorso la giornata al mare (descrizione)
  • cosa abbiamo fatto (giochi, nuoto, cosa abbiamo mangiato ecc…)
  • è successo qualcosa in particolare?
  • considerazioni sulla giornata: è stata divertente oppure noiosa?

3. Pagina di diario: la data

La pagina di diario richiede uno schema fisso, e per prima cosa bisogna specificare la data e l’ora in cui si scrive. Per esempio:

Giovedì 24 luglio 2014, ore 20.00

4. Caro diario…

La seconda regola importante è iniziare sempre con lo stesso incipit, “Caro diario”, proprio come se fosse una lettera ad un amico intimo, o a se stessi, per confidare tutto ciò che si vuole.

5. Introdurre l’argomento della pagina di diario

Subito dopo aver scritto “caro diario”, andiamo a capo e introduciamo brevemente l’argomento di cui dobbiamo parlare. Nel caso del nostro tema, possiamo scrivere qualcosa del genere:

“ho trascorso veramente una bellissima giornata al mare con i miei amici. Abbiamo fatto un sacco di cose e non sono mancate, come sempre, grosse risate”.

6. Raccontare gli avvenimenti in ordine cronologico

Iniziamo a questo punto il tema vero e proprio, raccontando tutto in ordine cronologico. Quindi, nel caso della nostra giornata al mare, iniziamo dalla partenza, proseguiamo con l’arrivo e parliamo di tutto il resto nell’ordine in cui è successo.

7. Considerazioni personali

Una volta terminato il racconto di un’intera giornata, esprimiamo i nostri pensieri riguardo ciò che è accaduto, i nostri amici, cerchiamo di descrivere le sensazioni provate. Anche questa è una parte importante poiché qui si racchiude lo scopo del diario, vale a dire l’esposizione dei pensieri più intimi riguardo le esperienze vissute.

8. Chiusura della pagina di diario

L’ultimo step da seguire è la chiusura: proprio come in una lettera, salutiamo con affetto il nostro diario, dandogli appuntamento al giorno dopo:

“Mio caro diario, ora vado a dormire, sono proprio stanco. A domani!”

PAGINA DI DIARIO: OCCHIO AL LESSICO

Non utilizziamo un linguaggio freddo e distaccato, non stiamo scrivendo una ricerca di storia! Il linguaggio deve essere confidenziale, diretto, senza vocaboli troppo complicati, come se stessimo confidando qualcosa ad un nostro amico. Cerchiamo anche di essere originali, di scrivere qualche battuta divertente e di essere un po’ ironici, magari raccontando qualche episodio simpatico. Poi, una volta terminato di scrivere, riguardiamo il tema, correggiamo eventuali errori e riscriviamo tutto in bella copia, pronti per consegnare!